Il forum di The Lost Woods!La chat ufficiale del sito!Per essere sempre aggiornato sulle novità del mondo di Zelda!La galleria dei fan work!Il canale YouTube di TLW.Net, con tutti i filmati del sito e molto di più!    
 

Iscriviti alla newsletter
Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:

Nome:
E-Mail:

Iscriviti Rimuoviti

powered by bravenet.com

 

 

Nintendo Club

Zelda's Temple

Nintendo
Underconstruction

NintenDifference

Interactive Games

Pokemon Game

AreaNintendo

Tales of Symphonia Forum

Tales of.it

Playerinside.it

Xenogears Italia

Italian Site of Umineko no Naku koro ni

Hina World

Phoenix Wright: Ace Attorney Italian Forum

Kurain Village

GTO The Great Site

Shiritori Figures

 

Storia della Creazione

La Guerra del Sigillo

Le favole di Termina

La Leggenda dell'Eroe del Tempo

Personaggi

Mappe

Soluzioni

Bestiari

Preview

Recensioni

Terze Parti

Altri giochi

Cammei di Zelda

Confronto delle Mappe: OoT-ALttP

Cronologia dei Capitoli

Curiosità

Interviste

Speciale adattamento TWW

Zelda Quote

La Triforce: Miti e Simboli

Zelda mai visti

The Legend of Fake

Il diario degli sviluppatori di Twilight Princess

Elenco file MIDI

Official Artwork

Screenshot

Box Art

Scansioni da riviste

Cartoon

Action Figure

Fumetti

Colonne Sonore

Zelda Box

Zelda no Video

Speciale guide strategiche giapponesi

Zelda Museum

Invia i tuoi fan work

Fan Art

Fan Comic

Raccolta di Oekaki

Fan Fiction

Poesie

Cosplay

Humour

Fan Craftwork

Articoli

Come realizzare un cosplay di Zelda

The Silvestris Collection

PikminLink Zelda Cosplay

The Legend of Zelda: The Hero of Time

Contest

Vincitori dei contest

Filmati

Font

Fumetti

GIF Animate

Giochi

Musiche

Scan dei manuali

Soluzioni scaricabili

Tab musicali

Wallpaper

The Lost Woods.Net Official Forum

The Lost Woods Chat

Mayoi no Mori Oekaki BBS

Link(s)

Profilo della webmaster

Crediti

 

| CURIOSITÀ |

- The Legend of Zelda -

- Origini nascoste Chi l'avrebbe mai detto? Le Rupee, il sistema monetario unico del mondo in cui si trova Hyrule, non sono un parto originario per il primo Legend of Zelda, ma provengono, nome compreso, da un gioco per NES leggermente precedente alla "leggenda" del 1986: Clu Clu Land, un puzzle game il cui obbiettivo, nei panni di una bollicina rossa, era ruotare attorno a dei perni per cercare di raccogliere, appunto, tutte le Rupee che si trovavano sul suo cammino.

- The Adventure of Link -

- I pensieri di Link In The Adventure of Link c'è un testo del gioco che costituisce la prima e unica frase "diretta" di Link (non mediata da narrazioni ed "opzioni" di gioco, cioè) nella storia di Zelda. Esaminando l'interno di una casa, infatti, Link dice "I found a mirror under the table".

- Ma è lo stesso? Chi avrà giocato a The Adventure of Link su NES avrà anche visto il dragone residente nella lava, Barba, che era il boss finale del Three Eye Rock Palace. Nel The Adventure of Link incluso nella Collector's Edition su GameCube, il suo nome è stato cambiato in... Volvagia. In effetti, gli è stato restituito quello originario, visto che in giapponese si chiamava "Barubajia" esattamente come il drago di fuoco di OOT che è evidentemente un omaggio all'antico boss. Viene così confermata ulteriormente la vicinanza tra Adventure of Link e Ocarina of Time.

- Omaggi silenziosi Ormai lo sapranno tutti, comunque lo scrivo lo stesso: i nomi delle città di AoL corrispondono a quelli dei Saggi e di vari altri character in Ocarina of Time (Mido, Saria, Ruto, Rauru, Darunia...), meno Impa che è invece il nome della balia di Zelda sia in AoL che in OoT.

- A Link to the Past -

- Il tempio delle Tenebre Il termine usato per il "Palace of Darkness" (il primo dungeon del Dark World) in giapponese è lo stesso identico nome dato allo Shadow Temple in OOT (oltre che quello del dungeon simile a quello di ALttP in Four Swords Adventure)! Per la precisione, il nome originale dell'uno e dell'altro è "Yami no Shinden" (Tempio delle Tenebre o dell'Oscurità).

- Mario ovunque Nella casa del ragazzo malato che dona la Bug Catching Net a Link si trova un quadro che ritrae Mario. Precursore dei "ritratti del Mushroom Kingdom" nel castello di Hyrule in Ocarina of Time?

- Link's Awakening -

Questa sezione è stata compilata grazie a Bjk

- Nemici di Mario o Link? In questo gioco sono presenti molti nemici preso di peso dal Regno dei Funghi. Tali nemici sono i Goomba (che si possono trovare in quasi tutte le fasi a scorrimento orizzontale del gioco), una coppia di Boo (miniboss del secondo dungeon, i quali vanno battuti accendendo la luce per far abbassare loro la guardia), Cheep-Sheep (anch'essi in alcune zone a scorrimento orizzontale, alcuni saltano pure, come in Mario), Blooper (in zone a scorrimento orizzontale sottomarine), Piante Piranha (sempre in questo tipo di aree, escono da tubi), Shyguy (che copiano i movimenti di Link e vanno battuti colpendoli alle spalle con uno Spin Attack), Podobos (come in Mario, saltano fuori dalla lava a intervalli regolari), Bob-omb (ricomparse anche in Minish Cap) e Pokey (come in Mario, compaiono in aree desertiche, di preciso nello Yarna Desert). Altre apparizioni Mariesche sono il Chain Chomp che Link deve salvare e poi "portare a spasso" per una breve parte del gioco, il Mario Procione in cui si trasforma Tarin dopo aver trovato un particolare fungo (anche lo stesso Tarin è ovviamente ispirato a Mario) , Wart (il boss finale di Super Mario Bros 2 occidentale), qui presente col suo nome giapponese (Mamu) e che insegna la Frog's Song of Soul, una delle tre musiche da Ocarina presenti nel gioco e la bambola di Yoshi presente nel Crane Game Shop del Mabe Village , con la quale si apre la lunga sequenza di scambi del gioco.

- For the frog... The bell tolls. Questo il nome di un vecchio gioco per Game Boy, uscito solo in Giappone, in cui era presente un personaggio conosciuto anche in Link's Awakening: trattasi di Richard, l'ex-proprietario del Kanalet Castle (anch'esso ripreso dal gioco prima menzionato).

- Totaka's Song Molti conosceranno Kazumi Totaka, uno dei più importanti sound composer della Nintendo da tempo immemore (Koji Kondo a parte). Molti sapranno anche che questo tipo adora nascondere in tutti i giochi di cui compone le musiche la "sua" canzone, quella ascoltabile anche in Animal Crossing, chiedendo appunto a Totakeke (una sua caricatura) di eseguirla. Essa è presente anche in Link's Awakening. Basta entrare nella Richard's Villa e attendere circa tre minuti: ecco che la musica di sottofondo scompare e si può sentire la Totaka's Song. Inoltre, nella versione giapponese del gioco, la si può sentire anche iniziando un file col nome Totakeke.

- Ocarina of Time -

- Il Flauto e l'Ocarina Finalmente ho scoperto il mistero del tema portante della musica nella schermata del titolo di OOT: nel primissimo The Legend of Zelda, Link poteva reperire un Flauto che, suonato, emetteva proprio le stesse note che si sentono all'inizio di Ocarina of Time: un modo bellissimo per ricordare la tradizione zeldiana nell'"incipit" del gioco più osannato della serie. Lo stesso Flauto, con la stessa identica forma e la stessa identica melodia, si ritrova anche in Super Mario Bros. 3.

- Versioni della cartuccia Esistono in realtà tre versioni della cartuccia di Ocarina of Time: la prima, la 1.0, è quella delle prime copie del gioco, le cosiddette "Golden Cartridge", e di alcune delle prime grigie; non credo che ne esistano in versione europea. La versione più recente è la 1.2, ovvero tutte o quasi le cartucce PAL. Le differenze tra la versione 1.0 e le altre due (non ho informazioni specifiche sulla 1.1) si limitano ad alcuni piccoli bug della prima, che permettono tra l'altro di scoprire alcune stranezze, una differente musica nel Fire Temple (rimossa per presunta blasfemia ai danni dell'islamismo, visto che i canti utilizzati in sottofondo somigliavano a litanie sacre), ed il sangue di Ganondorf che è rosso sempre nella 1.0.

- Tutte le donne di Link Volete sapere quante e quali sono le ragazze che vanno dietro a Link in Ocarina of Time? Eccovi accontentati...

  • Saria

  • Zelda (of course!)

  • Ruto

  • Malon

  • Nabooru

- Perché solo loro? I boss che hanno la loro tana sulla Death Mountain in OOT (King Dodongo e Volvagia) hanno un tema diverso da tutti gli altri, che si chiama "Dinosaur Boss theme".

- La risata della Great Fairy Un trucchetto inutile ma carino per Ocarina of Time: andate in un covo di una Great Fairy, posizionatevi sul simbolo della Triforce e suonate una delle melodie per arrivare ad un tempio. Rispondete "No" alla domanda che vi viene fatta, poi suonate nuovamente la stessa melodia, ma questa volta rispondete "Yes"; verrete teletrasportati come al solito, ma poco prima che la scena cambi, sentirete la risata della Great Fairy. Dà da pensare...

- Bowser-spilla I lavoranti del Lon Lon Ranch (so di Talon e Malon, ma forse anche Ingo...) hanno sul petto una spilla che ha l'aspetto della faccia di Bowser. Inquietante...

- Ehi, Mario, che ci fai lì? Risaputo, ma tant'è: all'interno di una delle stanze dell'Hyrule Castle (nell'area in cui si incontra Zelda) visibili dal Courtyard sono presenti alcuni ritratti di personaggi di Super Mario.

- Che monello! Sempre nell'area dell'Hyrule Castle in cui si incontra Zelda, se tentate di rompere un vetro (nella fattispecie quello opposto a quello che dà sulla stanza coi ritratti di Mario) con una fiondata, dalle stanze interne si affaccerà una guardia che vi lancerà contro una bomba insieme all'invito a non riprovarci più...

- Rotolamenti onomatopeici Per la serie "facciamoci due risate", lo sapevate che il nome della razza dei Goron proviene dall'onomatopea (giapponese) del rotolamento? Nel manga di OOT, ad esempio, quando i Goron, King Dodongo o le pietre rotolano, il "suono disegnato" prodotto è proprio un comico "Goron Goron" oppure, in alternativa, "Goro Goro", che tra l'altro è anche l'intercalare della parlata dei narcolettici mangiaroccia.

- Ma che begli occhi... azzurri? Inizialmente, gli occhi di Sheik dovevano essere azzurri. Perché non so, so solo che è un bene che abbiano deciso di optare per dei più enigmatici occhi rossi... comunque giudicate voi stessi.

- Majora's Mask -

- Il cielo è il limite Una curiosità da Majora's Mask, per gli astrofili in linea: osservate attentamente il cielo notturno di Termina, dovreste scorgervi il Grande ed il Piccolo Carro... si vocifera che guardando ancora più attentamente si potrebbero scoprire altre costellazioni importanti.

- Vecchie glorie musicali Un'altra chicca di Majora's Mask, stavolta per gli appassionati di Zelda di "vecchia data". Andate alla Zora Hall, ed entrate in tutte le stanze dei musicisti Indigo-Go: li scoprirete intenti a suonare delle "vecchie glorie" dei passati Zelda (The Legend of Zelda, The Adventure of Link, A Link to the Past). Inoltre il brano hit della band è la "Ballad of Wind Fish"... ricorda qualcosa?

- Oracle Series -

- Chissà se si arrampicano sui muri Il nome della specie rettiliforme di Oracle of Ages, i Tokay, vi ricorda qualcosa? C'è una ragione: i tokai (con la I... problemi di adattamento, I suppose) sono una specie di gechi che vivono nel sud-est asiatico.

- The Wind Waker -

- Il cielo è il limite, parte 2 Sempre in tema costellazioni: oltre all'Orsa Maggiore, già presente in MM, in TWW abbiamo la Cintura di Orione (e la stessa Orione) ben visibile nel cielo stellato. Le costellazioni sono situate nei punti esatti della carta celeste, e si dice che durante la navigazione possano addirittura essere utili quanto la bussola in fatto di orientamento. Su Taura Island c'è poi un ragazzo che ama osservare il cielo di notte. Se userete il cannocchiale vicino a lui potrete leggere anche i suoi commenti in proposito delle varie costellazioni, nonché della Luna.

- Reincarnazioni o discendenti? All'interno dell'Hyrule Castle sommerso, nel ritratto di gruppo con la Principessa Zelda, si può notare che i dignitari di corte che la circondano hanno le stesse identiche facce dei pirati della ciurmaglia di Tetra.

- Il saggio brasiliano Tutti sapranno che il precedente Saggio del Vento in TWW si chiamava Fado. Non tutti, invece, sapranno che nella realtà di tutti i giorni il "fado" è un tipo di canzone tradizionale brasiliana. Chissà se avranno preso da qui il nome del Saggio più pacioccoso del mondo di Zelda (dopo Macore, ovvio)...

- Che siano la stessa persona?! Un'altra curiosità riguardante Fado: lo sapevate che esiste un Kokiri di Ocarina of Time che si chiama allo stesso modo? Il problema è che... si tratta di una ragazza! O_o Più esattamente, si tratta della Kokiri seduta sul tetto dell'emporio della foresta che vi insegna ad usare la fatina per parlare da lontano.

- Scultore e Mask Seller Un piccolo (al punto che si rischia di non accorgersene se non si ha un buono spirito di osservazione) cammeo che omaggia Majora's Mask si trova nella Nintendo Gallery: recatevi all'isolotto del Forest Haven, e ponetevi di fronte al bancone di Carlov lo scultore. Ora guardate verso sinistra, volendo con la visuale in prima persona per coglierlo meglio: sul muro laterale della nicchia si trovano quattro maschere provenienti appunto da M'sM, nella fattispecie (da sinistra a destra) il Bunny Hood, la All-Night Mask, la Goron Mask e la Keaton Mask.

- Twilight Princess -

- Il fatino diventa una STAR Dispiaciuti per la mancanza di Tingle in Twilight Princess? Forse potrà consolarvi, anche se non del tutto, l'idea che una versione "seria" di Tingle si aggira a Hyrule Castle Town. Avete capito bene! Il nome è diverso, certo, e anche il carattere lo è altrettanto, eppure Purlo, il gestore del gioco STAR nella città del castello, è stato creato con in mente il brillante aspirante fata trentacinquenne. Ne sono un chiaro indice il cappuccio a punta e l'orologio da taschino. Aonuma, per fortuna, non s'è dato del tutto per vinto!

- Parentele improbabili Non ci sarebbe neanche da dirlo, però è chiaro che la giovane e graziosa Hena abbia un legame con il gestore della pesca sportiva in Ocarina of Time. Guardate in prima persona le foto appese nella sua capanna e noterete che all'estrema sinistra ce n'è una in bianco e nero (a sottolineare la sua estrema antichità, proprio come una foto degli inizi del novecento...) del gestore con in braccio una Hylian Loach. Hena afferma candidamente che deve trattarsi di un suo lontano antenato e nel dirlo assume la sua tipica posa da "sgrat"!

- Specchio, specchio La certosina cesellatura del Mirror of Twilight potrebbe non suonare del tutto nuova a chi studia storia dell'arte giapponese: in effetti, guardandola bene, ricorda le decorazioni sul retro degli specchi giapponesi del periodo Yayoi (dal 300 a.C. al 300 d.C., è una delle tre ere della "Preistoria" giapponese, che si conclude col successivo periodo Kofun prima dell'inizio dell'età antica col periodo Nara). A quel tempo, il Giappone importava questi specchi di bronzo dalla Cina e poi li riproduceva inventando nuovi tipi di decorazione. Laddove gli specchi cinesi erano sovente decorati con scene umane o con grandi draghi squamosi, i giapponesi preferivano piccoli motivi geometrici ripetuti e disegnati in vari cerchi concentrici, entro strisce di larghezza variabile, fino ad arrivare al centro dello specchio, una cupola in rilievo (che ovviamente vista dall'alto è un semplice cerchio vuoto). Se pensate ai disegni sul Mirror of Twilight, che nel suo caso ne costituiscono praticamente la superficie, vi accorgerete che la somiglianza c'è! Per fare un confronto, guardate l'immagine di uno specchio Yayoi qui sotto:

- Obligatory Mario reference Pare che sia inevitabile vedere almeno un'autocitazione mariesca in ogni episodio di Zelda (ma, con grande ingiustizia, il contrario accade molto di rado): sulla manica destra di Fyer, l'addetto al cannone di Lake Hylia, c'è disegnato un Bullet Bill.

- Fanadi, che burlona Avete presenti le parole senza senso che la veggente Fanadi borbotta prima di ogni sua predizione? Mi riferisco a "Tuoba gniklat i ma tahw" e "Elihwa sekat gnidaol... tiaw...". Bene, leggetele al contrario e, come per magia, le "capirete", ovviamente in inglese.

- Il pollo esadecimale Questa non vale, ovviamente, nell'originale giapponese (dove il personaggio si chiama Obachan) né nell'adattamento nostrano (del quale tacerò misericordiosamente). I traduttori americani di Twilight Princess si sono voluti divertire col nome di Ooccoo, forse per rifarsi del suo aspetto orrendamente disturbante: 00cc00 è, infatti, l'esadecimale per l'esatto punto di colore della tunica del primissimo Link, ovvero un bel verde primavera. Indubbiamente mette il gallinaccio sotto una nuova luce (?).

- Spadoni da esposizione Il lavoro del mastro Biggoron non è andato perduto dopo Ocarina of Time (nonostante appartenga, in realtà, a tutt'altra linea temporale, ma fa niente): la sua spada a due mani, arma secondaria di Link adulto compagna di mille battaglie contro Ganondorf, è infatti esposta in numerose copie nelle nicchie dell'Hyrule Castle (si ringrazia max201 per la segnalazione).

- Phantom Hourglass -

- Ma guarda chi si rivede... Tingle, come ormai molti sapranno, non è presente nemmeno in Phantom Hourglass. Tuttavia, è duro a morire, e ha voluto comunque lasciare una traccia del suo passaggio: provate a sbirciare oltre il bancone nel bar di Mercay Island, sulla destra. Noterete un foglio di carta con uno scarabocchio che rassomiglia una sagoma familiare... avete indovinato: è la faccia di Tingle, e a giudicare dalla perizia artistica con cui è stata disegnata, l'autore si direbbe proprio il fatino in persona!

 

The Legend of Zelda © Nintendo
There is no intent of violation of such copyright.