Il forum di The Lost Woods!La chat ufficiale del sito!Per essere sempre aggiornato sulle novità del mondo di Zelda!La galleria dei fan work!Il canale YouTube di TLW.Net, con tutti i filmati del sito e molto di più!    
 

Iscriviti alla newsletter
Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:

Nome:
E-Mail:

Iscriviti Rimuoviti

powered by bravenet.com

 

 

Nintendo Club

Zelda's Temple

Nintendo
Underconstruction

NintenDifference

Interactive Games

Pokemon Game

AreaNintendo

Tales of Symphonia Forum

Tales of.it

Playerinside.it

Xenogears Italia

Italian Site of Umineko no Naku koro ni

Hina World

Phoenix Wright: Ace Attorney Italian Forum

Kurain Village

GTO The Great Site

Shiritori Figures

 

Storia della Creazione

La Guerra del Sigillo

Le favole di Termina

La Leggenda dell'Eroe del Tempo

Personaggi

Mappe

Soluzioni

Bestiari

Preview

Recensioni

Terze Parti

Altri giochi

Cammei di Zelda

Confronto delle Mappe: OoT-ALttP

Cronologia dei Capitoli

Curiosità

Interviste

Speciale adattamento TWW

Zelda Quote

La Triforce: Miti e Simboli

Zelda mai visti

The Legend of Fake

Il diario degli sviluppatori di Twilight Princess

Elenco file MIDI

Official Artwork

Screenshot

Box Art

Scansioni da riviste

Cartoon

Action Figure

Fumetti

Colonne Sonore

Zelda Box

Zelda no Video

Speciale guide strategiche giapponesi

Zelda Museum

Invia i tuoi fan work

Fan Art

Fan Comic

Raccolta di Oekaki

Fan Fiction

Poesie

Cosplay

Humour

Fan Craftwork

Articoli

Come realizzare un cosplay di Zelda

The Silvestris Collection

PikminLink Zelda Cosplay

The Legend of Zelda: The Hero of Time

Contest

Vincitori dei contest

Filmati

Font

Fumetti

GIF Animate

Giochi

Musiche

Scan dei manuali

Soluzioni scaricabili

Tab musicali

Wallpaper

The Lost Woods.Net Official Forum

The Lost Woods Chat

Mayoi no Mori Oekaki BBS

Link(s)

Profilo della webmaster

Crediti

 

| POESIE |

Vi dilettate a comporre poesie riguardanti qualsiasi argomento legato al background della serie di Zelda? Questo è il luogo in cui verranno pubblicate le vostre opere! :)

Inviami le tue poesie

  
- Bardica di attesa al "Nuovo Miracolo" -
la grande terra dai molti arcani.
E tal potere che la pervade
da Tre potenti Numi fu elargito.
Din, Dea di Forza e di Possente Tempra,
Nayru, dea di Grazia e di Fortezza,
Farore, Nume di Bontà e Coraggio.
Dalle loro somme menti fu scelto,
per salvar il Magico Regno,
un piccolo Fanciullo,
che della Triforza porta il segno.
Ancora una volta i Numi ti chiamano,
non negar loro risposta, Fanciullo,
e che il Miracolo si possa ripetere,
cedendoti aiuto nel Soffio del Vento."

Stale Child

  
- A Hyrule -

Né mai più toccherò le sacre sponde

ove il mio corpo fanciulletto giacque

o Hyrule mia, che riposi nell'onde

del santo mar da cui vergine nacque

Nayru, e féa quelle pie terre feconde

col suo primo sorriso, onde non tacque

l'inclito gioco di colui che l'acque

programmò fatali, ed il diverso esiglio,

per cui bello di fama e di sventura

baciò la sua boscosa patria Link.

Tu il canto non avrai che di una figlia

o materna mia terra; a te prescrisse

il fato illacrimata sepoltura.

Ugo Foscolo (^^) e Crimsontriforce

  
- L'ORA DEL DOMINIO NERO -

Occhi di ambra e fame di ombre,
nel pensiero scorge un nero dominio.
Egli sussurra, sotto nubi di ira,
un solo desiderio che nel cuore lo divora.
Il mondo illuminato estirpare lo vuole,
per vizio della fame nera che in lui scorre in eterno.
Pensiero profondo, corrotto dal male,
sotto il manto oscuro un ghigno si propaga...
è giunta l'ora che il vento combatta...
ma la roccia... è più forte del vento.

Elena The Ganondorf's Wife

  
- RICORDI -

Ricordo di un villaggio
Ove nascosto,
Risiedeva un grande saggio,
Ma nessuno conosceva quel posto.

Di giorno il gran fracasso
Di un mercato e la gente a spasso
Rideva, ciarlava, correva;
Di notte nessuno vociar soleva.

Ricordo un grande tempio,
Dove un uomo della forza fece scempio,
Luogo custode di mille arcani,
Su di esso vengon narrati fatti strani.

Ricordo un castello maestoso,
Un verde campo avea di fronte,
Un ruscello limpido scorreva gioioso,
Di grandi re quel luogo avea l'impronte.

La gente in festa, ogni dove l'allegria;
Ciò che vi racconto non è affatto mia follia.

Andrea

  
- La Creazione di Hyrule - Memorie Ancestrali -

Erano i Tempi dei Tempi.
Quando la terra che oggi calpestiamo era ancora una bozza imperfetta, dai cieli discesero tre Dee.
Una di esse era Nayru, custode della Saggezza.
Un'altra era Farore, detentrice del Coraggio.
E in ultimo v'era Din, che possedeva la Forza.
Equilibrando questi poteri, esse diedero al mondo una forma e un volto.
Quando la loro opera ebbe termine, unirono per l'ultima volta le braccia possenti in estremo sforzo.
Narra la leggenda che il suolo tremò, e ogni creatura vivente si sentì scossa da un fremito, in quel fatale istante.
Venne creata la Luce.
L'unica entità che poteva esaudire tutti i desideri dei mortali.
Accessibile al più miserabile degli uomini come al più coraggioso degli eroi.

Fu così che la storia di Hyrule ebbe inizio.

Da "Memorie ancestrali", momentaneamente conservato nella biblioteca dell'Hyrule castle.

Farore

  
- Preghiera agli Spiriti -

Oh, grandi Spiriti, che sott'acqua giacete,
oramai il Regno d'Hirule più non esiste,
e nel nostro mare un Regno non può esistere.
Oh, Spiriti, uniti noi non possiamo essere,
dacci un eroe che possa viaggiare oltre
il vento, oltre il mare,
che trovi il Nuovo Regno in cui noi staremo.

(Dal testo "Salmi del Forte e del Saggio", costudito nella biblioteca dell'Isola Primula)

King of Sheikah

  
- DOLCE SARIA -

(Dedicata a Saria, saggio della Foresta)

Dolce
L'aria che passa tra i rami
Quell'albero,
da solo,
nel campo.

Dolce
Respirarla
Assaporarla
Sentirla,
sulla pelle mia.

Dolce
La tua musica
Mi pervade
Mi colpisce

Dolce
Il pensiero tuo

Ancora

Lo sento ancora

Non riesco
Lasciami

Non voglio più   ascoltare
Non voglio più   respirare
Non voglio più   andare avanti

Perché è troppo

Amara

La mia vita
Con il tuo pensiero
Nella mia mente

Dolce
Saria

Amore mio.

StefanoHab

  
- Senza titolo -

Si ergerà l'eroe ancora
Come un albero sulla roccia
Alzerà la spada su al cielo e la nebbia scaccerà.

Andrea

  
- Tenebra e luce -

Dall'ombra il regno è braccato,
Un uomo di tenebra il cuore,
Che alla notte nera ha rubato.
Dall'ombra l'eroe che risorge,
La tenebra fende con furore, è nella notte nera che scorge
Una luce salvezza del regno.
Fulgido raggio spazza la nebbia
Torna il giorno di viver degno.

Così fu quella storia cantata dai molti
Che vivon felici d'averla vissuta
Che ricordano ancora il verde cappello
Dell'eroe senza tempo che sempre s'invoca.

Andrea

  
- Fratello/Sorella -
 
Fratello Fratello Fratello
Fratello mi senti?
Sono io, la tua sorellina.
Sono colei con cui ridevi e giocavi nel bosco.
Sono colei che si stringeva a te durante le fredde tempeste.
Che con te si rifugiava sotto i tronchi.
Sono colei con cui hai conosciuto lui.
Fratello Fratello Fratello
Fratello non mi senti?
Non senti la mia voce?
La voce di colei che ti ama?
La voce di colei che hai amato?
Come ha fatto a portarti via da me?
Con un semplice gesto ha annullato tutto ciò che ci legava.
Fratello Fratello Fratello
Fratello ami di più lui?
È lui che adesso ti affascina?
È lui colui con cui ridi e giochi nel bosco?
È lui colui che si stringe a te durante le fredde tempeste?
Che con te si rifugia sotto i tronchi?
Preferisci Skull Kid a me?
Fratello Fratello Fratello
Fratello ho paura.
La tua lontananza mi uccide.
Il sapere che non mi senti mi dilania.
Perché non mi senti?
Perché non mi ami più?
Era davvero così fragile il nostro rapporto?
Fratello Fratello Fratello
Fratello ho bisogno di te.
Perché senza di te
Che sei la mia luce violacea
Sono destinata a morire.
Fratello Fratello Fratello
Sì, Fratello.
Mi spegnerò presto.

"Tatl!" La Fatina si alzò in volo, affiancando il biondo ragazzo "È tutto a posto, Tatl? Sembri più pallida." "È tutto a posto, Link."

Sorella Sorella Sorella
Sorella mi senti?
Sono io, il tuo fratellino.
Sono colui con cui ridevi e giocavi nel bosco.
Sono colui a cui ti stringevi durante le fredde tempeste.
Che con te si rifugiava sotto i tronchi.
Sono colui con cui hai conosciuto lui.
Sorella Sorella Sorella
Sorella non mi senti?
Non senti la mia voce?
La voce di colui che ti ama?
La voce di colui che hai amato?
Come ha fatto a portarti via da me?
Con un semplice gesto ha annullato tutto ciò che ci legava.
Sorella Sorella Sorella
Sorella ami di più lui?
È lui che adesso ti affascina?
È lui colui con cui ridi e giochi nel bosco?
È lui colui a cui ti stringi durante le fredde tempeste?
Che con te si rifugia sotto i tronchi?
Preferisci Link a me?
Sorella Sorella Sorella
Sorella ho paura.
La tua lontananza mi uccide.
Il sapere che non mi senti mi dilania.
Perché non mi senti?
Perché non mi ami più?
Era davvero così fragile il nostro rapporto?
Sorella Sorella Sorella
Sorella ho bisogno di te.
Perché senza di te
Che sei la mia luce giallastra
Sono destinato a morire.
Sorella Sorella Sorella
Sì, Sorella.
Mi spegnerò presto.

"Tael!" Il Fatino si alzò in volo, affiancando l'Imp mascherato "È tutto a posto, Tael? Sembri più pallido." "È tutto a posto, Skull Kid."

Cristina

  
- Link e la Principessa Zelda nel giardino -

Il tuo giardino profumato,
il tuo cappellino piumato,
il tuo sorriso pacato,
il tuo visino meravigliato...
Tutto ciò vedo io, giovane guerriero, con
in tasca una pietrina e sul capo una fatina;
Ti sono venuto a trovare ed il vento ho sentito soffiare: tu mi hai
guardato, con occhio quasi spaventato, ma poi hai detto:
- Figlio della foresta tu sei, se la fatina ti sfiora la manina. –
Accigliato ti ho guardata e tutta sola mi sei sembrata.
Un sogno mi hai detto di aver fatto, quando ad un tratto la pietra ha brillato.
Mi hai riconosciuto come l’Eroe ed io ti dico: - Hai ragione! –
Mi chiedi la pietrina: guardo la fatina e col capo mi dice sì.
Te la poggio sulla mano e mi vien da dirti: "Già ti amo!"
Ti ho di nuovo guardata, quando è arrivata la tua tata.
Mi ringrazi e mi saluti e mi dici pure "Auguri!"

Lafaiette

  
- Hyrule, anima degli Sheikah -

Le vaste praterie
di pennellate verdi colorate;
le acque degli Zora
sorelle del cielo
che abbraccia le nubi dei Goron...
Hyrule, la nostra terra, la nostra anima.
Aria eccelsa ci regala,
musica delle Dee crea.
E questo per noi, guerrieri che proteggono,
guerrieri che amano.
Guerrieri che sanno e che vogliono.

Legata al Sacro Regno, ove la Triforza, simbolo di perfezione e divinità, giace, in attesa di un cuore puro.
Legata alle montagne, ove i Goron fabbricano riflessi taglienti.
Legata alle acque, ove gli Zora purificano e donano il cristallino.
Legata alla pianura, il luogo degli Hylian, il luogo dei teneri fili sottili.

Lungi dalla corruzione, lungi dall'essere conquistata, perchè sempre noi ci saremo,
amici di spada e amici di cuore;
Nel verde bosco riposano tranquilli i bambini dell'Eternità, sereni perché sanno
che noi ci siamo e sanno che noi faremo.
Tra le pure cascate di cristallo, felici nuotano i creatori dell'acqua, gioiosi perchè avvertono
la nostra presenza.
Tra il fumo del vulcano, lavorano con ardore i creatori di lame, perchè odono i nostri passi
rassicuranti.

Anche tu, nostra adorata Hyrule, continua a esistere con tranquillità: noi ci siamo, ci saremo
e ti proteggeremo sempre.
I tuoi doni colorati, puri, magnifici ci bastano come ringraziamento: non desideriamo altro.
Solo il tuo continuare a vivere, Hyrule, nostra terra e nostra anima.

Lafaiette

  
- La partenza dell'eroe -

Il giorno in cui sarebbe partito
Abbandonando le sue terre natali
Enorme la folla si radunò
Per salutarlo un'ultima volta.
In testa la rigida principessa
Che sotto i nobili portamenti
Nascondeva la sua tristezza
Umidi gli occhi, distrutto il cuore.
Dietro di lei i suoi protettori,
Guerrieri antichi dal grande passato
Guerrieri forti dai mille segreti
Guidavan la folla sotto la pioggia.
Tanti i bambini da tuniche verdi
Che dal fitto della loro foresta
Usciron contro le proprie leggi
Per salutare l'amico caro.
Numerose furon le creature
Che da cima della montagna
Scesero al villaggio per salutare
Un ultimo gesto, l'ultimo addio.
Poi, la gente uscita di casa
Che meglio conoscevan la via
Continuan la fila con saluti sconnessi
Verso l'eroe che mai tornerà.
Seguiva un gruppo di sole donne
Vissute ai margini del deserto
Per prima volta si mostran al mondo
I volti celati come i lor sentimenti.
Radunati al fiume vicino al villaggio
Lo sguardo al cielo, lo sguardo triste
Chiudevan le fila nascondendo lacrime
Sotto l'amica pioggia che li protesse.
L'eroe chiuse gli occhi, sorridendo felice
Un sorriso invisibile agli occhi della gente
Con mute parole salutò la principessa
Lacrime inesistenti sul giovane volto.
Le sue mani congiunte sul petto
Gli occhi chiusi che non avrebbe riaperto
Al fianco la spada che non l'abbandonò
Nemmeno quando la tomba fu sepolta.
E infine partì per l'ultimo viaggio
La lunga via che avrebbe percorso solo
Accompagnato unicamente dai saluti dei cari
E le note di una lira, dall'alto di un albero.

Nephenee

  
- In onore di Twilight Princess -

Da quando due anni orsono
l'ombra del crepuscolo si rivelò,
fra le vie d'Hyrule l'eroe del tempo ritornò.
e fra boschi, laghi, pianure e quant'altro,
il suono della lama riecheggiò. Ed ecco:
Il Sole tramontò.

L'autore ringrazia la sua fonte d'ispirazione: Lafaiette

Spiegazione:

due anni... ...si rivelò: Da quando è stato annunciato Zelda Twilight Princess.
fra le vie... ...riecheggiò: l'autore si riferisce al continuo di Zelda Ocarina of Time, TP, appunto. Il sole tramontò: L'attesa è ormai finita.

Sheik92

  
- GIOVIN SOLDATO -

Gli occhi suoi innocenti,
zaffiri tersi e splendenti.
da un'alchimia sepolta politi
Spicchi di fonte al mattino
gonfaloni iridei di nobiltà d'almo e core
pei campi virenti i deserti silenti e l'acque vitree dei fiumi ridenti
solinghi erravano
E serto aureo il crine
Brando alla mano;
Sacri drappeggi di acerbo bagliore come son i suoi anni
della cupa morte i lai odono l'orecchie sue piccine.
Il vermiglio sangue sgorga dalle sue carni ancora bambine
Arcobaleni di vento ed acciaio residuo
clangore dardeggiando al riverbero solare
Demoni e demoni in regale corteo
E ancor dal balteo le nocche madide attingono al fodero
Zampillare ancora dovrà questa fontana mortifera?
Genito di schermidore acclamato,
Baldo giovane è or divenuto
Anela il potere l'oscuro messere
"Accorrete accorrete!" Canta il bardo canuto
"Il laido sire sfidato!"
Ecco le divine madonne che fulgido lume su terra riversano.
Tenebre corvine lasciate il mondo,
Che più non bisogna di arcani salassi.
Ridi, gioisci o giovin soldato che il fato ha mandato;
Un glorioso trionfo ti è ora serbato.
E noi posteri ci ciberemo del tuo nettare di cappe e di spade
Come salmi li narreremo noi girovaghi aedi
Si innalzi un cuore di giaietto sul più alto monte
Che i signori delle rocce ti rendano omaggio
Si innalzi un cuore corallino di anemoni ornato
Che i sovrani degli abissi ti rendano servigio
Si innalzi un cuore arboreo
Che i custodi della terra si prostrino al tuo coraggio
Si innalzi un cuore piumato
Che i padri dei cieli al tuo libero spirito si ispirino nel loro volteggio
Si innalzi un cuore di uomini mano nella mano
Che i padri nostri sappiano mantenere il mondo così nella pace di maggio
Ma noi scorgiamo l'inverno che torna risorgi Fenice!

WildAspen 87

  
- HILLBILLY FOLKS: MALON'S HARVEST MOON -

Non ricordo bene se la luna di settembre baluginava in cielo

I'm a little bitty gal. Mom where're you? Sing me a song

Ma ora l'alba tira il sipario e si dischiude un ciliegio il gallo me l'annuncia

Lonesome the wind blows and across the trees my broken voice is a balm

Vita liquida offrirò a te straniero che qui giungerai materno candore in lei

Mom, I won't forget my sisterhood with you. I sucked the milk from your breast

Questa patrona di noi villici ti darà sollievo dalle ferite del tuo lungo cammino

Listen to me, if you can. this carol will reach the stars while the night clouds my eyes

In queste campagne farò che lei prosperi e ancora ne dia questa piccola giovenca

A fiddle plays in the morning, the life goes on. Lemme laugh lemme work the land

Palafreni stalloni e giumente sono i miei fratelli da curare scegli quello che vuoi sarà tuo amico

Wildlife explodes in this plain: dad, uncle and I belong to her when she blooms we bloom too

Starnazzate mie tenere pennute fremono i vostri bargigli una nuova vita da voi verrà

Soft chime in the air, my heart is falling in love this ocarina fill my body now. Who are you?

Ancora una volta povero padre mio giaci addormentato e l'imbrunire verrò a dormire anch'io

Sing along again in the peaceful orangey sunset, please, don't go away!

Non ricordo bene se la luna di settembre baluginava in cielo.

WildAspen 87

  
- Luna -

Luna era Artemide un tempo a domarti
Luna piena il faro dei viandanti
Luna nuova annegavi nella coltre del firmamento per riposare
Luna crescente falciavi gli incubi e donavi sogni
Luna mia che mai t'hanno fatto?
Luna bigia perché d'un tratto il cielo è molle di bruma?
Luna arcigna come hai tu un volto?
Luna venefica vuoi la nostra fine?
Luna maledetta luna gli antichi lo dicevano sei volubile come il vento!
l-lun...a l-la m-mia v...ita è fin...ita g-grazie a t-te!!

WildAspen 87

  
- Addio mio promesso -

Plettro di scalaria
Corde d'alga
E cassa ormonica di lische
Nella baia le note prillano
Vellutata seta di carne cerulea
Il dio degli oceani
Ci grazia dal suo talento
Mio disio è averti come compagno
Le mie pinne vorrebbero giocare con le tue
Come piume di uccelli azzurri
O petali di fiordalisi se vuoi
Ho visto una girandola di gabbiani
Il tuo bel corpo sofferente
Sei spirato lontano da me
Piangerò altra acqua per il nostro mare
ch'era anche nostro nido
Così che i nostri piccoli abbiano un luogo
Abbastanza grande per sopravvivere alle avversità

WildAspen 87

  
- La guardiana -

Nessuno la cerca, nessuno vorrebbe davvero farlo
A volte passeggiando ne vedi l'ombra sul selcio
Come essere alla forgia senti ferro sull'incudine. Sono i suoi passi
Potremmo anche definirla spartana nel nostro tempo, un'antagonista di venere
Una donna scudo che negli occhi ha solo nevischio
Nata come guerriera nessuno sa perché sia qui
E ci si chiede se abbia solo un miocardio di diamante
Veglia i trapassati e veglia le autorità
Ma chi veglia lei?
Io umana c'avrò per lei rispetto infinito

WildAspen 87

  
- Guerra e pace: due mani due destini saggezza e coraggio -

Sinistrorso è il dionisiaco caleidoscopio ciò che muta l'animale in uomo
Sinistrorso è quel metronomo che dirige il ritmo della nostra vita
Sinistrorso è l'ignoto ciò che avviene dietro quinte inperscrutabili
Fiumana di iperbole esso è marchiato di colui che combatterà

Destrorso è l'apollinea partitura ciò che muta l'uomo in dio
Destrorsa è la parte che dà ordine al pensiero offrendo albergo alla ragione
Destrorso è ben noto la conoscenza sicura di una scienza ben coesa
Rivolo di quiete elucubrazioni esso è marchio di colei che governerà

WildAspen 87

  
- Epona -

Una sera una matrona notò quel simulacro
Dalle fattezze equine al popolo bretone assai sacro
Ne parlò al marito di Cesare soldato
Egli non rispose ma io posso dirvi che cosa era celato
La divinità di abbondanza e fertilità
Epona era di nome e signori miei è certo che sia la nostra cara metà
Noi di queste contrade abbiam la pura verità
Questa bestia signorile a fianco del nostro salvatore sempre sarà
E loro i Celti armoniose genti nordiche intessono trame di gesta che farne fare un singulto
Credettero in spiriti chiamati Alfar poveretti non seppero mai che noi Hylian avevan veduto

WildAspen 87

  
- 20 Anni per Zelda -

Mi ricordo colline verdi,
e le amene valli di Hyrule.
Mi ricordo ancora quel primo bacio negli Oracoli,
e Link che si squagliava come burro mentre strabuzzavo gli occhi...
C'era un bambino che come me amava gli Indigo Gos,
andava in giro, veniva dal paese dei Kokiri
magari non era un fusto, ma accanto a sé
aveva almeno Saria se
suonava con la sua ocarina
un motivetto di Sheik...

...Ma non era Zelda...
Le somigliava sì un po', ma non era Zelda...
...Era uno Sheikah, d'accordo, lo so, ma non era Zelda...
Se era un uomo poi, no non può essere lei...

Com'è profondo il mare
(Specie se c'è sotto Hyrule)
La si doveva annacquare,
con lo zampino di un certo Re...

Oh oh Epona oh oh
...Abbiamo Ingo alle costole, ahò!!

Sally

 

The Legend of Zelda © Nintendo
There is no intent of violation of such copyright.