- La statua girovaga -

Racconto di Link the Kokiri

Link era oramai un eroe acclamato e certificato, a marchio Doc. Aveva salvato Hyrule molte volte, Zelda altrettante (suo malgrado =| ), e aveva preso a ceffoni un certo porco tante di quelle volte che se l'era scordato. Addirittura gli americani lo avevano preso di mira per creare una versione grottesca della saga, ma questa è un altra storia. Link era tornato un bambino, e seguendo la storyline, adesso sarebbe dovuto partire per termina a cercare Navi (o Epona, boh, non l'ho mai capito). Comunque, prima doveva risolvere un mistero delle lande di Hyrule, che da 7 anni lo bruciava dentro, inarrestabile, senza capire a che diavolo potesse servire... salì in groppa a Epona, e iniziò a cavalcare, fino a raggiungere la zona del mistero... il villaggio Goron. Misteriosi sono i modi su come Epona sia arrivata lassù, ma dopo tutto questo non c'entra con la mia storia. Dicevo, arrivato al villaggio Goron, Link guardò di sotto, e vide l'oggetto del mistero. La gigantesca statua di goron roteante. Dopo che una volta aveva deciso di incendiare un bastone e accendere tutte le torce del villaggio, giusto per perdere un po' di tempo, questa statua aveva iniziato a muoversi. Tutt'oggi, non aveva capito a che diavolo servisse qual coso, e nonostante avesse salvato tutti i goron dal Tempio Infuocato, nessuno si era mai preso la briga di dirgli qualcosa. Bah, che gente. Egli inizò a scendere verso la comoda abitazione del vecchio capo Goron (leggi: cadde dalla cima e per poco non si ruppe una gamba per andare a visitare Darunia°°). Tralasciando i dettagli di questa ehm... tranquilla discesa, egli suonò una magica melodia con la sua ocarina che rimembrava tempi antichi, ricordi commuoventi... chissà perchè non bastava bussare poi ahò. Entrò nella caverna di Daurnia, ma la trovò misteriosamente vuota. Si era quasi rotto la gamba per niente, che eroe sfortunato ._. . Tornò sui propri passi, e si fermò davanti alla statua. Doveva essere stato un lavoraccio immane ergere in piedi un Colosso del genere, tonnettale di pietra scolpite da un solo autore... questa era l'unica cosa che sapeva, era stato costruito da un tal Wander, che poi però aveva tradito ed era andato a rifugiarsi in una dimensione parallela poco conosciuta, demoninata Pleisteccion2 o qualcosa del genere. Dato che era impossibile ritovare l'autore, doveva chiedere a qualche goron di passaggio. Ne avvicinò uno, e iniziò a fargli qualche domanda, ma non ottenne risposte sensate, a parte mugugni. Ci provò con un altro, nulla, solo mugugni. Il terzo spinse da una parte Link con violenza, e se ne andò borbottado. Link era stupito dalla rezione goron, mai erano stati così... arrabbiati... nei suoi confronti! Tornò alla statua girovaga, e ne esaminò la superficie, per trovare misteriosi iscrizioni in lingue passate e antiche che ne avrebbero rivelato la storia... invece no, trovò solo un paio di ragnatele. Eppure doveva serivre a qualcosa quella statua, ne era certo... eppoi, dove cappio era Darunia?
Perchè erano tutti arrabbiati quando chiedeva della statua? Purtroppo, in tutto il villaggio goron, nessuno gli degnò una risposta, e non trovò altri indizi. Uscì quindi dal villaggio, sperando di non incontrare Kaepora Gaebora, e scese dal monte. Dove sarebbe potuto andare? Dove avrebbe trovato le risposte che cercava? Provò a cercare nella sua mente, ma non si ricordò nulla, a parte il cigolio emesso dalla statua, come se stesse scavando nel suolo. Poteva essere questo il suo scopo, tirar fuori cibo per i goron? Ora era soltanto un idea niubbica balenatagli in testa? Doveva soltanto risalire a controllare (Come se fosse uno scherzo salire tutte le volte quel monte, a voi sembra poco ma voi dovete solo inclinare una levetta, immaginate a scalarlo ogni volta :\ ). Cercò a lungo, scavò varie fosse la vicino, ma al di sotto della statua non c'era nulla. Uno spreco di tempo/fatica economabile. Quella notte si addormentò presto, sfinito, ma venne svegliato dopo poche ore da una forte luce proveniente dall'esterno. Tutti i Goron erano radunati intorno alla statua, e là intorno c'erano nientepopodimeno che... le tre deesse della creazione! Esse iniziarono a parlare ai goron, nessuno aveva notato che Link era ancora lì...

-L'eroe vestito di verde è passato a contemplare la vostra opera, goron. Spero ne sia rimasto soddisfatto.
-Certo, dee. Non capiamo l'utilità di ergere un monumento solo per...
-Il suo lavoro l'ha adempiuto. Ha salvato il Nostro mondo anche grazie a questo.
-Sì, ma un intero monumento così colossale...
-Basta discutere. Ora Noi andiamo, ci rivedremo solo se il bimbo verdevestito necessiterà ancora di voi.

Detto questo, ripartirono per i cieli, veloci com'erano venute. Link era rimasto scioccato: quel monumento.... lì per lui? Questa sì che era una sorpresa! Ma perchè l'avevano fatto? Le dee non l'avevano detto... ora capiva anche la frustrazione dei goron, alzare un Colosso come quello spezzando molte schiene per un bimbo vestito di verde e con uno strano cappello a punta... quella statua lo... lo aveva aiutato a salvare Hyrule OO? Se solo fosse riuscito a far parlare i Goron sarebbe potuto finalmente partire per Termina a fermare lune e imprese varie degne di lui...

La mattina dopo uscì allo scoperto, fermamente deciso a risolvere sto mistero, e vide Darunia nella sua caverna. Dopo un paio di ore di balli a ritmo rockettaro della foresta, chiese a Darunia la funzionalità della statua. Uscì dalla caverna più frustrato che mai. Era corso su e giù per il monte, lasciando lo Skàll Kid libero per Termina, aveva scavato con le mani, si era quasi accecato con la luce delle dee per sapere che... serviva solo a dare un piece of heart a Link, e che i programmatori l'avevano messa a roteare solo per rendergli la vita un po' più dura. Che gente.