- Fiamme di vendetta -

Racconto di Ale the Zora

- Capitolo 1 -

"Buongiorno" disse una voce mentre Link si risvegliò dal suo scuro sonno. Gli occhi di Link misero lentamente a fuoco l'immagine che prima gli pareva un misto tra magia ed oro "Passata una buona nottata?" disse Zelda, Link fece un balzo nel letto "Zelda... tu cosa..." lei gli rivolse un sorriso pieno di affetto "Hai dormito sino alle undici" disse, Link si trovava un una stanza lussuosa piena di oggetti dorati, le fiaccole crepitavano di un fuoco gioioso "Dove... dove sono?" disse Link a fatica, gli faceva male la testa ed anche le ossa ma ora non sentiva dolore, anche se non sapeva ne come ne perché era vicino a Zelda e questo gli bastava. Cercò di alzarsi ricadendo pesantemente sul cuscino. "Non ti affaticare" disse Zelda "Dopo la tua ultima battaglia devi esserti stancato molto... tieni bevi questo!" disse e gli porse un brocca piena di uno strano liquido rosa. Link bevve senza esitare e subito si sentì rinvigorito; scese dal letto e notò che non indossava i soliti vestiti da Kokiri ma bensì una tunica di seta con impresso sulle spalline il simbolo della Porta del Tempo e davanti, tessuto in piccoli filamenti aurei, lo stemma della Famiglia Reale. "Ecco il nostro eroe..." disse una voce sulla porta, Link non riconobbe subito la figura che gli si parava davanti ma appena visto il simbolo degli Sheikan ricordò che la persona al suo cospetto era Impa "Impa... quanto tempo!!!" disse Link pieno di gioia per l'incontro, "Venite" disse Zelda. È quasi l'ora" Impa annuì ed invitò Link ad uscire dalla stanza. Percorsero un lungo corridoio era attraversato da un lungo tappeto rosso ed il soffitto era intarsiato d'oro, tutte le guardie scattarono sull'attenti al passaggio di Zelda e vi rimasero fino a quando non uscirono dalla lunga sala. Percorsero un altro lunghissimo corridorio ed una serie di grandi stanze tutte lussuosamente ornate sino a raggiungere un gigantesco portone portante il simbolo della Famiglia Reale inciso sulla porta e ornato con smeraldi, rubini e zaffiri. Zelda urlò "Apriti!!!!!" e la porta cigolando e schioccando si aprì rivelando a Link la più grande stanza che avesse mai visto, lungo le pareti c'erano fiamme che donavano luce alla stanza; sul vasto soffitto era dipinta la leggenda della creazione di Hyrule operata dalle dee Din, Nayru e Farore. Al centro della stanza due troni luccicanti d'oro ed alle pareti ritratti di anziane persone, "Probabilmente i precedenti re" pensò Link notando che tutti, da qualche parte nei lussuosi vestiti, tenevano il simbolo della Famiglia Reale. Percorsero la grande stanza sino ad arrivare ad una piccola porta dove link ritrovò la sua vecchia, fidata, tunica Kokiri assieme a tutti i propri strumenti, tra cui Master Sword e Mirror Shield. Dopo essersi cambiato sentì varie voci provenire dalla grande sala "Chi sono?" chiese a Zelda ma ella non rispose, a questo punto intervenne Impa "Devi scusarla è un po' tesa per l'incoronazione", "I-incoronazione??" ripetè balbettando Link" Già" prosegui Impa "Oggi è l'incoronazione della principessa. Ora andiamo, sta per inziare" concluse Impa ed i tre uscirono dalla stanza.

Dopo anni il buio che lo aveva avvolto per sette anni si sciolse come un cubetto di ghiaccio al sole e si ritrovò nelle Lost Woods "Perfetto, tutto come sette anni fa" disse e partì volando verso la presenza molto forte che lo chiamava "Vieni, torna da me, ora potremmo ucciderlo insieme, come tentammo sette anni fa ora prendimi ed indossami, ecco, così, dopo anni siamo tornati per vendicarci di LORO che ci tradirono, ma soprattutto di LUI che ci separò, ma ora, ora, siamo tornati e nessuno ci separerà più. MAI PIÙ!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!" sentite queste parole si mise la maschera che aveva tanto cercato. Erano tornati e nessuno avrebbe più contrastato il loro potere, il potere di Majora!