- Majora's Mask -

Racconto di Deku Link

- Capitolo 2: Luogo sconosciuto, prigioniero -

Un ragazzo era incatenato ad un muro. Era pieno di ferite e davanti a sè aveva un uomo mascherato.

Uomo Mascherato: Allora, vuoi deciderti a parlare? È così semplice mettere fine alle tue sofferenze, basta dirmi dov'è lei...

Ragazzo: Te l'ho già detto: non so chi sia la lei che stai cercando.

Uomo Mascherato: Invece sai bene chi è, e non uscirai da qui finché non me lo rivelerai.

E l'uomo uscì dalla stanza.

Ragazzo: Qualunque cosa voglia, non deve trovare lei... i danni che potrebbe causare usando i poteri della Maschera sono inimmaginabili, e poi non so dove sia.

Il ragazzo pensò a quando aveva lasciato Termina, un mese prima, per ritornare ad Hyrule. Lui stava cavalcando tranquillamente su Epona, il suo cavallo, verso Clock Town, la città nella quale si trovava il varco che univa i due mondi di Termina ed Hyrule. Appena entrò in città notò una cosa strana: il tempo era bloccato. Nonostante ciò l'orologio della torre continuava a muoversi. Con una rapida associazione di idee, capì che l'orologio era la soluzione al mistero. Entrò dentro alla torre e attraversò il passaggio fino al portale, e lì trovò un essere che non si aspettava... la Maschera di Majora! Subito prese la spada e lo scudo, pronto a combattere.

Ragazzo: COSA CI FAI ANCORA IN VITA!?

La Maschera si voltò.

Maschera di Majora: Oh guarda, il ragazzo che non sa giocare! Cattivo! Vattene via, sto giocando con i miei amici!

Ragazzo: I tuoi amici?

Maschera di Majora: Sì, i miei amici. Sono molto arrabbiati con te.

Dietro la Maschera apparvero i quattro guerrieri, ognuno causa dei guai di una delle quattro zone di Termina: il guerriero del Sud, la bestia del Nord, il pesce dell'Ovest e gli insetti dell'Est.

Maschera di Majora: Ora stiamo giocando, un gioco in cui TU e solo TU sei il perdente!

Lui venne colpito alle spalle ed al suo risveglio si ritrovo in quella cella, incatenato al muro e le sue armi e le maschere in un angolo. Da allora ogni giorno quell'uomo viene a chiedergli dov'è la Maschera.

Ad un certo punto un essere etereo apparve, e con un semplice gesto spezzò le catene. Il ragazzo ne aprrofittò e prese le armi e le maschere, poi chiese:

Ragazzo: Chi sei!?

Essere Etereo: Chi sono non ha importanza! SCAPPA LINK, SCAPPA SUBITO!

Link prese l'urlo per un ordine e scappò via, lontano da quella cella.