- Drabble -

Racconti di Crimsontriforce

- Scommesse - Un breve intermezzo -

Wind Waker in-game.

Tetra si sentì mancare per la forte emozione. Che non stava provando.
"Che c'è?", domandò quindi al suo coinquilino mentale, spazientita per la distrazione: il pischello verdevestito era tornato e aveva un bisogno urgente di un discorsetto sulla vita marittima.
Sheik si ricompose e sorrise, indicandole proprio detto pischello.
"Mbeh? È un moccioso."
"Non ti dice proprio nulla, amica mia?"
"Dovrebbe...?"
"Ha!", esclamò lui, in preda ad un entusiasmo a lungo sopito. "Vedremo. Ma scommetto cinquecento rupie che il ragazzo è destinato a grandi imprese", aggiunse sornione.
"Ci sto, perdente... comincia a pensare a come pagarmele, da là dentro."
"Vedremo..."

- Scommesse - Va bene, hai vinto -

Post Wind Waker, conclusione della precedente.

Link pensava di averle viste davvero tutte nella sua breve vita, ma una Tetra che prendesse un intero sacchetto di denaro – cinquecento rupie, una più, una meno – e lo gettasse in mare una gemma alla volta... quella gli mancava. Gli sarebbe piaciuto scoprire il perché di un tale gesto, ma ritenne più prudente rimanere in silenzio e limitarsi ad osservare mentre, una dopo l'altra, le rupie svanivano fra i flutti.
Il suo sguardo incuriosito però era già troppo per l'amica, i cui slanci di nostalgia avrebbero preferito maggior riservatezza.
"Cosa c'è?", sbottò. "Mai visto qualcuno saldare un debito di gioco?"

- Nomi propri - mancanza d'immaginazione -

Pre Wind Waker, poco dopo Stray Child.

"Sheikah, hai detto...?"
"Non è propriamente definibile la 'mia' gente, tuttavia..."
"Taglia corto, o no?"
"Sì."
"E ti chiami... Sheik."
Annuì.
Tetra scoppiò a ridere. "Sheik... degli Sheikah!", ripeteva divertita. "Bisogna essere fissati per chiamare un figlio così... o non avere proprio immaginazione! Di', Sheik, ce l’aveva un briciolo d'immaginazione, la tua mamma?"
Sheik sorrise, rivolgendo un pensiero affettuoso alla sua creatrice. Non un affetto reverenziale o velato dal risentimento, solo un improvviso moto di tenerezza: gli sembrò di vederla per la prima volta come persona, al di là di tutto.
"Non... l'avevo mai vista sotto questo aspetto, suppongo."