- Link e Zelda: quando l’Amore è vicino... -

Racconto di Lafaiette

Dopo aver salvato Hyrule e Termina, Link decise di tornare a Hyrule per scoprire qualcosa su sua madre, ma anche perché era la sua casa, l'unico luogo dove sentiva di essere legato indissolubilmente a qualcosa di importante.
Per prima cosa, decise di andare da Zelda, che in fondo sapeva che sarebbe tornato. Infatti, quando la bella principessina lo vide entrare nel suo giardino privato, come tanti mesi prima, non fu sorpresa, solo felicissima.
I due bambini si abbracciarono e raccontarono l’uno all'altra le proprie avventure.
Link naturalmente parlava molto poco, ma Zelda lo capiva lo stesso.

Zelda: - Sai, quando te ne sei andato ero molto triste, ma quella sera stessa ho sognato che saresti tornato e mi sono sentita molto meglio. E infatti eccoti qua!
Link: - Uhm... anche io ero triste... volevo solo trovare Navi, poi sarei tornato...
Zelda: - L'hai trovata?
Link: - No... è sparita...
Zelda: - Mi dispiace molto. Le volevi bene, vero? Però, da quello che mi hai raccontato, hai incontrato un'altra fatina! Taya, giusto? Dov'è, ora? Link: - Uh... è rimasta a Termina... è quello il suo posto..... con Skull Kid e suo fratello. Zelda: - Link.... mi dispiace... davvero molto... Però... in fondo... hai sempre me, no? Anch'io sono tua amica, vero?
Link: - (sorridendo timidamente) Sì, certo! Una grande amica!
Zelda: - (ricambiando il sorriso) Grazie, Link! Anche tu per me, sei un grande e importante amico!
La principessa appoggiò la testa sulla spalla di Link e chiuse gli occhi, sempre più felice.
Link: - Io... ora... devo andare...
Zelda: - Sì, capisco. Torna a trovarmi presto, eh?
Link: - Lo farò!
Il giovane guerriero si alzò e si diresse verso l’uscita del piccolo giardino. Era arrivato sotto l’arco quando si sentì chiamare.
Si voltò e vide Zelda, in piedi, con gli occhi lucidi che lo guardava con un sorriso strano sulle labbra.

Zelda: - Link...
Link: - (un po' imbarazzato) Sì?
Zelda: - Grazie per essere tornato. Mi ha fatto bene.

Il bambino annuì, sempre più imbarazzato, e uscì, con il viso in fiamme.
La principessa invece, si limitò ad asciugare le lacrime che le bagnavano il volto.