- My Tingle RPG -

Racconto di Pepogarross

- Everybody loves a half-blood God
(Un Capodanno Speciale - Seconda Parte) -

Ore 17.55. Tutto era pronto e splendente per la gran soirée ed io ero molto contento perché potevo stare un po' di tempo con la mia moglie rediviva ma ad un certo punto mi si para davanti un bel giovane dal fisico atletico e con la pelle leggermente ambrata. Da notare inoltre che aveva i capelli scuri abbinati a degli occhi chiari da paura... Sicuramente un giovane che ha dietro di sé un codazzo di belle ragazze che se lo vorrebbero portare a letto... Fossi stato anch'io bello almeno la metà di questo giovinotto... Ad un certo punto lo sento parlare e mi accorgo che ha veramente una voce orribile... Sembra la voce di quello che fa il narratori nei documentari di superquark... In poche parole la sua voce somigliava molto a quella del doppiatore di Luke Skywalker... Se c'è una cosa che mi fa arrabbiare è il fatto che la perfezione non esista... E da lì in poi mi sono accorto che questo giovane era solamente uno sbandato... Ma non vorrei andare troppo in là con la storia. Anch'io ho una storia da raccontare... Mica solamente lui... Ops ho anticipato troppo... Ora dimenticatevi quel ragazzo, dico soprattutto a voi donne all'ascolto. Non sbavate per favore, quelle tendine mi servono pulite per domani mattina... Ah, le tendine... Ho avuto una visione!! Dove ho già visto quelle tendine, mi sembra di aver vissuto questo momento...

Certo che ho già visto quelle tendine... Le comprai in Francia assieme a Rafael Martin il pilota di SeaDoo nel noto "Splashdown Atari" per PS2. Passeggiavamo per le strade di Nizza in dolce compagnia di una fanciulla ibizenca che aveva un negozio di Frutta proveniente dall'isola Delfino. Girammo molto e alla fine entrammo in un negozio di tessuti pregiati. "Ehi Raf, guarda quella tendina. È molto bella!!" "Quale tendina, io vedo solamente belles filles che mi fanno rappeler que je suis un garçon pieno di amore per loro." "Dai Rafael stai sempre a pensare alle ragazze" "Qu' est-ce que di male a pensare sempre alle filles, non sarai un po' pédale, un PD?" "Raf, mi potresti spiegare il significato di PéDé o pédale?" "'Froscio', voilà la traduction, tu es un pédale, tu sei un 'froscio'" "Frocio, semmai si dice frocio e poi io anch'io penso sempre ai rag... Ehm alle ragazze." "Voilà un lapsus Freudien, te l'avevo detto..." "Ma lo sai che sei proprio una tête de bite!!" "J'ai compris, mi sto zitto."

Fatto sta che quelle tendine le ho comprate ed ho fatto colpo pure sulla commessa che piaceva tanto a Rafael... Ih Ih Ih, sono contentissimo quando faccio un torto ad uno convinto come quel tizio. "Ciao bel figliolo, ma tu sei per caso il figlio del nostro idolo Tingle? Ma forse tu non mi conosci bene... Io non sono altro che una delle tue sorelle... Ma nel mio paese l'incesto non esiste. Perciò vorrei tanto sapere se anche tu hai quel neo all'altezza del pube." "Una scusa del genere per sedurre un uomo non l'avevo mai sentita. A me va benissimo." "Ovviamente io non sono tua sorella visto che l'incesto nel mio paese è punito con l'estrazione dei bulbi oculari. Ah mi ritorna alla memoria l'Edipo Re ed il teatro dove io e tuo padre... Beh, ci siamo capiti no? Forse non lo sai ma io ho iniziato a fare la commessa presso la Boutique di maschere ad Hyrule. Allora avevo solo una quattordicina di anni e tuo padre era un fresco diciottenne. Avevo una voglia di lui e lui voleva solamente fare quello che stai pensando tu... Ed io non volevo starmene la sera sola con tutti quei cani che ululano alla luna nella piazza del mercato... In effetti avevo qualcosa da fare. Ogni volta andavo dalla sentinella che faceva guardia alle Mura della città per rovistare nei vasi e racimolare qualche rupia... Intanto lui faceva di tutto per sedurmi ma io l'ho sempre respinto... Un giorno arrivò in città un tipo stranissimo di verde vestito, non quel biondino taciturno che fece una brutta fine nel santuario della Triforza... Si è mai saputo che fine ha fatto? Insomma io vorrei parlare di quel Tingle che ha rubato il mio cuore e lo ha gettato via... Quanto ho sofferto dopo che mi ha lasciato. Ho dovuto cambiare vita e mi sono trasferita a Nizza... Ma la vita senza di lui non ha più senso... Ora che ho davanti a me suo figlio rivedo la stessa espressione e mi sta prendendo un fuoco..."

Beh, ritorniamo ai preparativi per il capodanno. La mia mansione era quella di redigere un lista degli invitati definitiva. Così mi sono messo a spulciare le liste provvisorie e mi sono subito reso conto che gli invitati non erano altro che mie vecchie conoscenze... C'erano pure gli amici del Regno dei Funghi e gli altri tipi che tentano di salvarlo, conquistarlo et cetera... Tutti quei matti che giocano a tutti gli sport e che non mi hanno mai invitato a nemmeno uno dei loro 7 PARTY... C'era pure la Squadra Boo al gran completo. Ma ero deciso a toglierli perché mi avrebbero impressionato gli altri ospiti... Insomma c'erano molte persone ed io non vedevo l'ora di iniziare.
Feci qualche chiamata di piccola entità e poi trovai il tempo di stipulare un piccolo contratto di lavoro con Waluigi.

"Allora, mi han detto che stasera farai la prima uscita ufficiale con tutti i tizi del Party?" "Guarda, non me lo dire... Mi trattano da schifo. Perfino Toad è più importante di me..." "Mi hanno creato così tanto per fare. Ma loro non sanno che io mi sto creando una coscienza..." "Ora basta Waluigi con tutti questi surrogati del noto pensiero socialista... Ti dico che per fare una rivoluzione bisogna essere in molti oppure essere spalleggiati da una grande potenza... Tu hai qualcuno che ti può affiancare..." "Beh, all'inizio io e Daisy ci siamo battuti per essere un po' più importanti... Ma lei ha più o meno la stessa età di Wario e perciò lui se l'è messa sotto la sua ala protettiva... Anche lui ha avuto il suo spazio... Wario Land, Wario Ware lo hanno visto protagonista indiscusso ed io per contratto ho dovuto stare su un kart insieme a lui... Che schifo, cosa non si fa per denaro... Avrei tanta voglia di essere un protagonista di qualche gioco di successo e firmare autografi... Tutti non sanno chi io sia... Dicono che sono l'alter ego di Luigi oppure che sono il fratello di Wario... Invece io in realtà non sono suo fratello e neppure suo cugino... Mihh ha detto mio cugino che quando è caduto dalla Wamoto si è aperta la testa... Mio cugino" "Ora basta però. Io avrei voglia di fare un videogioco per i fatti miei... Ma perché non ci mettiamo insieme? Io sono abbastanza famoso ma non vorrei essere ricordato solamente per essere un figlio d'arte... Mi capisci vero?" "Ti capisco benissimo fratello, potremmo fare un videogioco... Io preferisco un bellissimo arcade anziché un gioco di avventura troppo complicato. Mi piacerebbe molto fare un gioco simile a Crash Bandicoot... È uno dei giochi che ho apprezzato di più... Pepo & Waluigi Warped... Che ne dici?" "Non sarebbe male caro il mio Waluigi... Semmai ne parliamo stasera..."

E la sera arrivò ed io ero molto orgoglioso di stare là ad accogliere tutti gli ospiti. Arrivarono tutte le autorità possibili ed immaginabili. I personaggi di molti fumetti, film, videogiochi della mia infanzia. Non riesco neppure a ricordarmi tutte quelle facce che vidi quella sera... Non tanto per i protagonisti di qualche gioco famoso ma per tutti i personaggi non giocanti dei vari giochi che accorsero a questo nostro capodanno... Ad un certo punto vedo arrivare tutta la banda capitanata dai 2 idraulici. Loro erano sicuramente le guest star del capodanno. I miei zii avevano tentato di invitarli in tutte le maniere negli anni precedenti ma loro se ne erano sempre fregati ed invece vedo spuntare il ciuffo arancione di Bowser che mi chiede dove si trova la toelette... Molto singolare il modo di salutare. Ad un certo punto vedo spuntare Peach... Mi sta battendo il cuore a mille ma ad un certo punto mi si spezza il cuore non appena la vedo mano nella mano con Mario... "Davidino, guarda. Io non ce la faccio proprio a vedere questa scena. Mi sono immaginato la principessa in tutte le maniere ed invece la vedo stretta stretta a quel citrullotto con i baffi." "E che ci vuoi fare Pepo, mi han detto che ha salvato di nuovo il Regno dei Funghi e le sue azioni vanno fortissimo... Ricordati che lui è uno degli uomini più potenti del mondo videoludico... E il Mister Nintendo..." "È inutile che discorri tanto... Non ho mai visto nessun uomo famoso stare con la fidanzata storica... Ehm, cosa desidera signorina? Mi può far vedere l'invito? Lei sarebbe?" "È inutile che fai finta di ignorarmi, lo sai che io non ci sono mai andata a letto con lui... Lui si accontenta di far credere a tutti che stiamo insieme ma ti posso giurare che non è assolutamente come credi, per favore. Lo so che ci eravamo ripromessi di fare qualcosa dopo questa festa e ti posso garantire che faremo quello che ci sentiremo. Questa è solo un questione di immagine e di semplice rappresentanza. Non te ne avere a male ti prego..." "Va bene ok, non ti farò pesare questa cosa anzi me la scorderò proprio. Me lo potresti chiamare Waluigi perché avrei tanta premura di sentirlo." "Va bene, piccolo mio. Te lo chiamo immediatamente."

Poco dopo mi vidi arrivare Waluigi come previsto...
"Hey Wal, come ti butta fratello?" "Butta bene, butta troppo bene. Oggi mi hai veramente ingagliardito con tutti i tuoi progetti. Ti volevo dire che non dobbiamo assolutamente fare dei giochi sportivi perché ne ho fin sopra i baffi." "A me però piacerebbe fare un gioco dove bisogna utilizzare pure qualche mezzo per esempio la tua Wamoto oppure l'oromantide." "Oddio non pronunciare quei nomi, li odio. Effettivamente quella che tu chiami Wamoto non è altro che una volgare imitazione di una Harley Davidson. Io vorrei tanto guidare una Harley..." "Beh, si potrebbe fare... Il problema della Moto è che ho già dato la parola a Lorenzo Cherubini per farci la colonna sonora... Ha preteso che il primo capitolo del nostro gioco si chiamasse 'The navel of the world' oppure 'The World's navel'" "E cosa vuol dire quella parola... Aspetta, mi sembra di aver fatto qualche lezione di Hylian alle elementari... Vuol dire ombelico del mondo... Può darsi? Ma non sarebbe una canzone di Jovanotti?" "Certo che è una canzone di Jovanotti, infatti è lui che ci fa la colonna sonora..." "Ma tu non avevi detto che era un certo arcangeli o serafini..." "A parte che si chiama cherubini, comunque ti intendi molto di Paradiso è ?" "Il fatto è che avevo un amico che si chiama Arcangelo Michele" "Caro Waluigi, e chi non ha mai avuto un amico che si chiama così... Il problema è che lui quel nome non lo usa mai perché preferisce di gran lunga il nomignolo che gli affibbiarono prima ancora che potesse parlare e capire..." "Ehi Pepo, non mi dire che conosci pure tu quel tizio?" "E chi non lo conosce, quel tipo è la mia ossessione. Io non riesco assolutamente a togliermelo dalla testa... Tornando a noi. Lui ci farebbe partire la sigla iniziale dei titoli con la canzone *La mia Moto* un vecchio successo del 1989... Noi dovremmo sfrecciare in sella alle nostre moto lungo la Death Valley... Ovviamente questo episodio verrà ripreso in un livello del nostro gioco. Io e Jova abbiamo ipotizzato qualche schemuzzo ma vorremmo comunque incontrarci tutti e 3 all'osservatorio vicino l'osservatorio di Termina che mi han detto c'è un ristorantino niente male. Servono del pollo allo spiedo al bacio. Il dopocena l'ho già organizzato. Fanno un incontro di scambisti nel retro del bar latte c'è un hotel dove ci sono tante porticine numerate. Ci sono andato l'altro ieri con mio Zio. Eravamo tanti uomini mascherati e dovevamo pescare dei numerini dall'ampolla. Ad ogni numero corrispondeva una camera. Quando entravi nella camera ti aspettava una donna di cui non potevi sapere l'identità anche se dopo un po' la potevi riconoscere." "Divertente, mi piace molto..." "Ti piacerebbe di più se tu portassi delle ragazze molto belle... Potresti avere la fortuna di scegliere loro o di scegliere qualcun'altra molto più bella e procace." "Ma le ragazze come sono?" "Beh, non ci importa molto di sapere come sono fatte visto che in genere loro preferiscono stare a luce spenta. Il bello sta proprio nel fatto che ti puoi immaginare qualcosa... Ma vedo che non mi capisci. Beh, quando sarai lì te ne accorgerai" "Ok, allora fammi sapere per il nostro gioco." "aspetta Waluigi, non vorresti nemmeno partecipare al grandissimo reality dove io sono l'ospite principale insieme a mio padre.Secondo me ti farebbe bene." "Davvero? Tu faresti questo per me... Ma chi c’è di famoso? Mi piacerebbe tanto conoscere delle personalità di successo..." "Dovrei aver convinto Sam Aran"

Da lontano sentii una voce focosa che si intromise nella nostra discussione... "E chi avresti convinto di grazia?" "Sam, allora ce l'hai fatta a venire." "Non volevo perdermi certamente il tuo spettacolo. Perché tu stasera fai uno spettacolo vero?"
E come facevo a dirle di no... "Certo che faccio uno spettacolo, ma lo faccio un po' tardi, tu rimani vero a vedermi?" "Secondo te io ho fatto chilometri e chilometri con la mia navicella per vedere uno spettacolino e tornarmene a casa... Mi dovrò pur riposare e rigenerare, inteso? Ricaricare, mi hai capito?" "Si, ho capito... Ma proprio stasera che c'è mia moglie e la mia amante..." "... E la tua amica, non dimenticarlo..." "E chi ti dimentica..."
"Ehhi, ho avuto un'idea... Perché non andiamo nell'alberghetto dietro il Bar Latte..." "... Zitto Wal, ma che idee ti vengono in mente..." "... No invece caro cucciolo, il tuo amichetto spilungone ha ragione... Ho il piacere di conoscere?" "Wa-Wa-Luigi" "Waluigi, e chi saresti... Non ho mai sentito un tipo del genere..." "È un nuovo prodotto di casa Mario & friends... Dai Waluigi non te la prendere se non ti conosce nessuno... Fra non molto tutti sapranno il tuo nome in maniera più approfondita." "Anche tu parteciperai a questo reality di cui pepo mi ha parlato tanto... Allora ho deciso di venire anch'io." "Davvero Sam, verrai anche tu? O mi darai un pacco come hai già fatto le altre volte?" "No, sono sicurissima di gareggiare. Anch'io ho premura di farmi vedere in abiti borghesi... Anzi in topless visto che saremo su un isola." "Top-topless... Wa-Wa-luigi..." "Sì Waluigi, ora che fai parli per monosillabi? Topless vuol dire senza il sopra..." "Ho capito, non sono mica scemo..." "Su questo ho i miei dubbi... Beh, ragazzi... Ho visto che ci siamo proprio tutti perciò andiamo a mangiare... Io vado un attimo a cambiarmi d'abito. Stasera indosserò il costume di mio padre in suo onore."

Il tavolo in cui mi ero seduto era composto da Medli, Sam, Peach, Mario e quell'ingordo di Yoshi che a colpi di lingua faceva scomparire tutte le bruschette Gerudo... Ad un certo punto non appena il dinosauro idrofobico apre la bocca facendo schizzare via la lingua io prontamente gliela inforchetto..." *urlo di dolore come quando viene colpito da un oggetto a Mario Smash Football o Mario Kart DS* "Yoshi, ora basta... Stai finendo tutto tu. Anche gli altri devono mangiare" "Mamma-mia come sei tremendo." "Senti Mariolino non mi dare fastidio pure tu o ti strappo quei mustacchi con un sol gesto" "Nooho... Ohho. I miei baffi, per favore non me li strappare." "Caro Mario, pensavo che il codardo fosse Luigi... Beh ragazzi, parlate pure... Non capisco perché mi fissate da più di mezz'ora tranne questo dinosauro che continua a finire tutto quello che c'è in tavola..." "Guarda Yoshi, mi ha detto Daisy che nel suo tavolo c'è un antipasto con della frutta tropicale buonissima... Cambiati di posto con quel ragazzone medio-orientale..." "Yooooshi!!" "brava peach, sei riuscita a farlo stare calmo..."

p>Mentre parlavamo io avevo tre piedi che mi facevano piedino su tutto il mio corpo. Davanti a me avevo mia moglie e ai lati Peach e Samus. Sicuramente almeno due persone me lo stavano facendo... Ma chi era quella che me lo stava facendo in maniera così vigorosa e scoordinata... Forse era Medli visto che non è stata mai brava nella fase preliminare... Ma perché me l'avrebbe fatto visto che non ne era capace. I miei sensi semidivini intuivano che dei tre piedi 2 erano della stessa persona ed appartenevano a Sam... Non ci posso credere, proprio Sam, lei che non ha mai fatto queste cose perché non ne aveva certo bisogno... Che avrà voluto così insistemente... Eppure un piede era scoordinato rispetto all'altro... Ah, giusto ora mi ricordo... Dopo quel famoso incidente... Il metroid che le rosicchiò il piede... Ora mi ricordo... Ed il terzo piede doveva appartenere sicuramente a Peach... Riconoscevo lo stile soave... Ma ad un certo punto arrivò quel tizio che mi voleva raccontare delle cose strane durante il pomeriggio. Arriva subito e non appeno vede che ero la stessa persona con cui aveva parlato mi inizia a raccontare la sua storia... Di nuovo... Pensavo fosse un testimone di una setta Hyrulea tanto era fastidioso... "Ma lascia che ti racconti la mia storia, la vuoi ascoltare?" "Guarda principe, non so assolutamente cosa fare mentre aspetto la seconda portata... Dai racconta..."

2 ore dopo

"Allora sei morto contro quei tizi di sabbia..." "No, non è andata così... Posso ricominciare?" "È la trentesima volta che vuoi ricominciare... Io mi sono rotto... Allora 'sto pugnale l'hai messo sì o no nella clessidra?" "Ma. Io vorrei raccontarti tutto nei minimi particolari... Così come me la ricordo..." "Ma io non ho tempo di ascoltarti... Il concerto di Hilary Duff e gli Indigo-go è già iniziato... Non vedi che ai tavoli ci siamo solo noi? Dai principe, stasera vieni con me, Waluigi, Medli, Samus e Peach alla festa degli scambisti... Così potrai raccontare la tua storia ad una bella ragazza." "È vero, non ci avevo pensato... Potrei raccontare la mia storia..."

Povera ragazza, quell'uomo non aveva la minima idea di cosa voglia dire essere logorroici...

Ad un certo punto sentii dei fischi e degli urli fortissimi. Vado nel teatro e vedo lanciare oggetti, Mario e Peach che estirpavano ortaggi da tirare contro Hilary Duff e tanto altro ancora... Andai sul palco per calmare le acque e non appena mi videro... Gli spettatori iniziarono ad invocare il mio nome. "Ehi Mikau, ma che sta succedendo..." "Quella ragazza si è messa a cantare 5 volte Wake up... Noi non ne possiamo più..." "Allora Mikau, facciamo la scaletta B, stasera mi voglio scialare... Se non lo faccio stasera..." "La scaletta B? Ma sei sicuro... È piena di note alte..." "E tu abbassale..." "Fammi pensare alla scaletta..." "Dilla ad alta voce che i titoli mi mettono i brividi..."
"1. Cercami; 2. Ti Parlerò d’Amore; 3. Finalmente Tu; 4. Do somethin'; 5. Baby Boy con Hilary Duff; 6. Blu; 7. Kamasutra e per finire 8. A Muso Duro..." "Ti stai dimenticando l'ultima canzone che ho scritto per Sean Paul... Ever Blazin'..."

"Pubblico, gente, amici miei, Terminiani e non, concittadini... Sono venuto per sostituire Hilary non per offenderla... I vostri urli non sono degni di un pubblico di serie A come voi... Per questa volta vi perdono... E canterò per voi... Alcune canzoni le ho scritte io per i miei amici cantanti e altre me le hanno consigliate delle amiche che vengono da molto lontano... Vengono da una città fredda e fumosa... Dove tutti pensano solo a lavorare... Ed invece io la penso come Lando Fiorini... Me piace de magnà e beve e nun me piace de lavorà... Ma in quella città tutti lavorano e pensano alla Borsa... Beh gente non vorrei tediarvi troppo con i miei discorsi..."

Lo spettacolo fu un successone, dopo che cantai a muso duro intravidi delle persone che si stavano commuovendo... Gli applausi erano talmente interminabili che dovetti cantare pure la società dei Magnaccioni...
Dopo lo spettacolo tutti gli ospiti se ne andarono e rimanemmo in 6. Io, Peach, Medli, Samus, Waluigi e il principe. "Allora ragazzi, andiamo a quella festa per scambisti al Bar Latte... Siete tutti d'accordo... Bene, allora andiamo" "La città è un po' lontana ma possiamo usare il pulmino del villaggio turistico."

Beh, non mi ricordo assolutamente i minimi particolari ma alla fine mi ritrovai con 3 ragazze totalmente sbronze al mio cospetto. Sicuramente i Pashà avrebbero avuto un Harem più popoloso ma mi dovetti accontentare di quelle 3 donne che mi hanno cambiato la vita.

Beh, ora vi saluto perché devo iniziare il reality "CELEBRITY SURVIVOR IN TINGLE ISLAND".