- Tingle: In Famiglia -

Racconto di Pepogarross

- I VOLTI CHE PORTIAMO COME VOLTI E LE MASCHERE CHE PORTIAMO COME VOLTI -

"Pepogarross aka the wealthy son of Tingle"... Questo è il suo nuovo appellativo. Non possiamo negare che Pepo non fosse un tipetto benestante, si faceva un mazzo così per lucidare tutti i ponteggi e i nuovi pontili di legno massiccio di Dragon Roost Island (tutti condonati ovviamente). Non dimentichiamo che il suo paparino pagava gli alimenti alla famosa Dea dai capelli rossi. La dea essendo una dea non aveva bisogno di denaro e versava tutto sul conto corrente svizzero di Pepogarross. Ma quanto guadagna Pepo?
Dopo lunghe contrattazioni King Rito sborsa 398 Rupie la settimana. Pepo ha pure il vitto (molto) e alloggio pagato. Pepo quindi non spende assolutamente una lira del suo stipendio... Il tutto va a rimpinguare il suo conto corrente. In meno di un anno Pepogarross è diventato più ricco di Silviondorf ma nessuno ancora lo sa... Purtroppo suo padre guadagna ancora più di lui. Pepo e suo padre non sono tipi magnanimi e non amano assolutamente fare sfoggio della loro ricchezza. Abitano in luride topaie e guidano mezzi economici... "Ricorda che una rupia risparmiata è una rupia guadagnata."... Queste furono le ultime parole pronunciate da Tingle prima di lasciare il figlio al "COLLEGIO PER GIOVANI SAGGI"... Da quel giorno Pepo non rivide più suo padre... L'unica cosa che sapeva era che l'epoca in cui si trova ora corrisponde all'epoca che sta vivendo suo padre.
Alle 23 di un giovedì 4 agosto il cellulare di Pepo squilla... "Pronto chi è che mi cerca a quest'ora... Domani dovrei sposarmi... Sono tesissimo..." "Ciao Pepo come stai? Ho saputo che hai un lavoro serio e che vuoi guadagnare più di me..." "Pa-pà?? Come hai fatto a scovarmi... Sono mesi e mesi che cerco di trovarti ma non ce la faccio..." "Caro Pepo, non sarai mai un bravo creditore..." "Ma io non presto soldi a nessuno... Me lo hai insegnato tu..." "Fai bene ragazzo. Ma sappi che prima o poi anche tu dovrai essere generoso..." "Ma che ti è successo Pà... Ti sento molto sollevato.." "A parte il fatto che ti ho ritrovato... Io ho cominciato a fare un lavoro molto remunerativo che mi dà la possibilità di fare soldi senza sgobbare molto... Ti insegno un trucco... Dissemina nel mare dei pezzi di legno colorati con l'uniposca dorato... Dissemina nel mare o sulla terraferma anche delle cartine incomprensibili... Vedrai che prima o poi qualche tonto verrà da te per farsele decifrare... Sei tu che hai creato il monopolio e perciò sei tu che fai i prezzi... Ora però l'ho detto a te..." "Non ti preoccupare Pà io odio la concorrenza..." "Sono orgoglioso di come ti ho educato." "Ti invito ufficialmente al mio matrimonio. Ce la fai a venire domani?" "Certo che vengo. Ti do pure il mio numero di cellulare. 398/3983980." "Ok Pà. l'ho appuntato" "Non vedo l'ora che sia domani. Ho una tutina smoking di mia produzione." "Ma ora fai pure il sarto?" "Ma non ti ho mai detto sono andata a lett... Ehm a scuola con Domenico Dolce... Facevamo i vestiti insieme, poi lui ha conosciuto Stefano Gabbana e non ci siamo più visti..." "Questa è la centesima volta che mi racconti questa storia..." "Ora scusami ma devo lasciarti. Devo scrivere una canzone per Justin Timberlake..." "Non ti ho fatto ancora i complimenti per il successo che ha avuto la canzone do somethin' di Britney Spears..." "Grazie ma ormai è roba vecchia... Ci sentiamo Pepo..." "Ciao Papà."

Ora è giunto il momento di rivelarvi il nome della fidanzata di Pepo... Il nome di 5 lettere seviva solo a sviarvi durante l'attesa. Il nome non ve lo posso dire perché non lo so... Io l'ho sempre chiamata "assistente di Tefregu" o "ex bambina ricca"... Ora però si è fatta proprio una bella ragazza. Ma come ha fatto Pepo a conoscere questa bellissima e procacissima bionda??

Un giorno Valoo confidò a Pepo che tutto il Great Ocean necessitava di un vero e proprio postino... Un essere umano che dedicasse corpo e mente nelle ardue consegne postali. Valoo era un gran lettore di leggende ed era affezionato alle storie del postino terminiano... Pepo passò 2 mesi infernali di apprendistato sotto la tutela di "Pugno di ferro Medli" questo è il nome di battaglia della crudelissima insegnante. Pepo sapeva in cuor suo che quella era solo un guscio che proteggeva una giovane ragazza affetta da fragilità emotive...

I°)LEZIONI DI VOLO

M: "Allora caro il mio pivello, mi hanno detto che vuoi cimentarti in questo duro lavoro fatto solamente di rinunce, sangue e sacrifici... Non ti vedo molto convinto... Prima regola: non devi mai parlare. Solo se io ti faccio una domanda sarai tenuto a rispondermi in maniera sensata altrimenti la tua schiena assaggerà la consistenza dei miei anfibi e il tuo didietro assaggerà il mio becco... Uhm meglio di no... Voi umani siete dei pervertiti... Meglio non rischiare..."
P: "Signore, non tutti gli umani sono dei pervertiti."
M: "Ti ho fatto una domanda?"
Medli sferra un potente calcio di punta nella sciena di Pepo. Il giovane si accascia a terra.
M: "In piedi, su forza non ho tempo da perdere... Dove sono le tue ali?"
P: "Signore io ho l'aliante"
M: "Certo l'aliante... E tu vorrai volare con quel coso? Ti assicuro che le belve marine qui sotto sono molto affamate..."
I due si lanciano nel vuoto ed iniziano a volare. Pepo dimostra una grande padronanza del mezzo.
M: "Vedo che il pivello ama volare... Vedremo quanto saprai resistere... Vento gelido!! Cerca di schivarlo!!"
Valoo mangia un cubo di ghiaccio dopo averlo tenuto un po' in bocca lo tramuta in vento freddo. Inizia a soffiare contro Pepo. Pepo schiva il vento ma un po' di neve è rimasta sopra l'ala destra del suo aliante... Pepo inizia a virare rovinosamente verso destra... Pepo crea contrappeso a sinistra e aziona il termoregolatore che scioglie la neve... Ora l'aliante ritorna a volare stabilmente...
M: "Bene... Ma laddove troverai ghiaccio potrai trovare anche il fuoco..."
Valoo sputa palle di fuoco intermittenti contro l'aliante del malcapitato apprendista. Pepo si avvita su se stesso schivando le palle di fuoco lanciategli da Valoo...
M: "Eccellente. Mi duole dirlo. ma sei andato molto forte per essere il primo giorno... Ma ricorda che è il secondo giorno è sempre il più duro... Per oggi è tutto."
P: "Quando lelezioni finiscono posso chiamarti Medli?"
M: "Solo quando sarai un vero postino potrai essere trattato da parigrado."

Pepo non è molto contento del trattamento riservatogli ma il suo obiettivo è diventare un postino e non deludere Valoo.
-fine prima parte-
Cosa succederà nella seconda parte? I due mesi passano in fretta e Pepo diventa un postino. Durante la sua prima consegna ufficiale conoscerà la sua futura fidanzata. Tutto è pronto per il matrimonio ma la sera prima, durante la festa del patrono di Dragon Roost Medli prenderà una sbronza colossale e farà delle confidenze a Pepo...