- The Fenice of Hyrule -

Racconto di Shiny Zango

- Capitolo 2: Il Troostox -

Arrivammo ad una città pienissima di gente e bancarelle. Era una festa infinita. Ma come per ogni cosa che vedevo, mi sembrava di averla già vista quella folla, quegli edifici...
Link decise di fare scorta, così andammo da Bazaar a comprare il necessario e mi comprò anche uno scudo che era in offerta (!!!) con decorato sopra guarda caso il simbolo degli Sheikah. Usciti dal negozio mi venne un'idea: presi la spada e cominciai a ritoccare lo scudo fino a trasformare la decorazione nell'immagine del mio ciondolo.
Dopo un po' di tempo chiesi a Link cosa avremmo fatto ora che avevamo comprato tutto il necessario. - Eh eh, non lo hai ancora capito, vero? Voglio aiutarti a ricordare il tuo passato facendo un viaggio. - mi rispose. - Davvero? Oh, grazie! - e senza accorgemene lo abbracciai. Quando me ne resi conto mi staccai immediatamente e sia lui sia io diventammo rossi e ci mettemmo a ridere. Non ci eravammo corti che nascosto nell'ombra c'era una creatura oscura che ci spiava.
Quindi partimmo per trovare i ricordi del mio passato, a quanto pare. Chiesi dove saremo andati per primo e Link mi rispose: - Ora andiamo nella Kokiri Forest, dove sono crescuto prima di sapere che ero un Hyruleano... forse troverai qualcosa lì... - Così in poco tempo arrivammo ad un'entrata fatta con un grosso tronco cavo. Entrammo.
Incredibile! In una foresta così grande c'era un villaggio con case fatte in degli alberi e ci abitavano... dei BAMBINI?! - Ah sì... mi ero dimenticato di dirti che i Kokiri sono un popolo che non cresce mai. - mi spiegò Link e salutò un Kokiri con una capigliatura simile alla sua ma più corta e con capelli arancioni: - Ciao Mido! - Il Kokiri gli rispose con voce seccante: - Ciao... - Al ragazzo scappò una risata: - Scorbutico come sempre, eh? - a quelle parole Mido gli disse dietro parole a volontà. - Lui è Mido, il capo dei Kokiri. È sempre così. Mi chiedo come mai... - mi spiegò. A quel punto Navi propose di dare un'occhiata al Raduno dei Boschi, dopo le Lost Woods.
Quando arrivammo ci trovammo in una grande radura con uno strano piedistallo al centro che emanava luce verde. A vedere quella luce Navi cominciò ad agitarsi: "Liink!!!! Quella luce significa che c'è una creatura incredibilmente malvagia! State attenti!!!". Infatti in quel momento sbucò dall'ombra di un'albero una strana creatura che ci venne incontro. Io mi riparai con lo scudo, ma Link aveva sbrandito la sua amata Master Sword e, con la luce che emanava, fece scoprire l'identità della creatura. Era simile a un grosso lupo, ma stava sulle due piccole ma scattanti zampe posteriori, mentre quelle anteriori erano lunghe e grosse con artigli molto lunghi. - Che razza di creatura è quella? - chiesi impaurita. A rispondermi fu Navi: "Sembrerebbe un lupo mannaro, ma è molto più grosso..." - Che cosa vuoi da noi?! - chiese Link in tono di sfida. "Datemi la ragazza e non vi farò niente..." disse il lupo.
V-vuole me... perchè?...
- Non te la darò mai, brutto cagnaccio spelacchiato troppo crescuto!!! - gli urlò Link puntandogli la spada contro. "COME MI HAI CHIAMATO?! IO SONO IL TROOSTOX!!!!" dopo queste parole si trasformò, gli spuntarono 4 ali d'ossa, altre 2 code e le corna, e si catapultò contro l'Hyruleano, che parò il colpo con lo scudo. Cominciò la battaglia, e io sapevo che era meglio stare alla larga, anche se volevo aiutarlo... il Troostox mandava zampate a raffica e Link parava e sguainava la spada cercando di colpirlo... dopo un lungo periodo Link sembrava esausto. In quel preciso momento l'orribile creatura si scagliò contro di lui ferendolo gravemente. Navi lo incoraggiava: "Forza Link!!! Non farti battere da quel lupo mutante!!! Ce la puoi fare!!!!!". Il Troostox lo attaccò di nuovo, però questa volta Link, in fretta, posizionò la spada verticalmente, che si conficcò nel petto del lupo che lanciò un ululato di dolore. "Come... ho... fatto... a... perdere... contro... dei... microbi... come... voi...?!" furono le sue ultime parole prima di scomparire in fiamme verdi e nere. Il fumo che c'era cominciò a girare intorno a me e pian piano alcuni ricordi mi tornarono in mente.
- Mi sta tornando la memoria... ora ricordo una figura alta e oscura che tentava di togliermi qualcosa dal corpo... - "Beh, ora sappiamo come farti ritornare la memoria. Ora pensiamo a Link, ha delle brutte ferite... portiamolo in una Fairy's Fountain. Ne conosco una qui vicino" propose Navi. Così appoggiai Link sulla schiena e seguii la fata che mi portò in una grotta piena di fate. Appena videro il ragazzo ferito, le fate andarono da lui e lo curarono. Dopo un po' riaprì gli occhi e sussurrò: - Abbiamo vinto? - Io annuii e mi scese una lacrima dall'occhio.

'CHE COOSA?! Il Troostox è stato eliminato?' era di nuovo la voce sinistra.
- S-sì, mio signore... - rispose il Moblin.
'E va bene... se volete la guerra, che guerra sia. Mandate Shadow!!!' ordinò l'uomo.
- S-Shadow? Ma non lo avevate bandito nell'altro mondo? - chiese la guardia.
'L'ho fatto tornare da poco, e desidera la vendetta contro quel ragazzo.' poi ci fu una risata.

- Qual è la prossima tappa? - chiesi. "La Death Mountain, dove vivono i Goron, il popolo delle rocce." Navi era tornata in se dalla preoccupazione. Così partimmo per la Death Mountain.