L'uscita di un qualsiasi titolo della serie di Zelda è sempre motivo di grande eccitazione nellla legione dei ferventi seguaci di Link. The Minish Cap - disponibile ora - è un'avventura completamente originale per Link, che ogni fan di Zelda che si voglia almeno un po' di bene non dovrebbe perdere. Dunque, abbiamo parlato col supervisore dello sviluppo, Eiji Aonuma, per scoprire quali nuove caratteristiche abbia il Minish Cap sotto la sua tesa...

Nintendo of Europe: Per tutti coloro che non avessero familiarità col gioco, puoi darci una breve introduzione a The Legend of Zelda: The Minish Cap?

Eiji Aonuma: L'avventura di Link si sposta tra il mondo normale ed un mondo fiabesco. Link incontra il Minish Cap, ed usando le formule magiche di questo cappello (certo, può parlare!) può modificare le dimensioni del suo corpo e diventare molto più piccolo. Nemici che normalmente non costituirebbero una grande minaccia possono trasformarsi in una sfida molto più difficile per il Link rimpicciolito. Dietro un piccolo buco nel muro, a cui Link non aveva mai fatto attenzione prima, si sviluppa uno strano, nuovo mondo.

L'avventura offre una serie di continue sorprese. Vi sono nuovi oggetti straordinari ed anche i minigiochi nei dungeon sono differenti, stavolta. Alcuni approcci al gameplay con cui si aveva già familiarità non possono essere utilizzati in questo titolo, e così potrete godervi un'esplorazione fresca ed emozionante. C'è anche una gran quantità di sottotrame, come ad esempio l'"accoppiamento" dei frammenti delle Kinstone.

NoE: Dove si pone The Minish Cap nella cronologia di Zelda? È un prequel all'imminente The Legend of Zelda: Four Swords Adventures su GameCube?

Aonuma: Sì, questo titolo è ambientato precedentemente a The Legend of Zelda: Four Swords Adventures, e narra dei segreti della nascita della Four Sword.

NoE: The Minish Cap è un'avventura classica, sulla scia di A Link to the Past. Come avete fatto ad accordarlo ai precedenti titoli di Zelda?

Aonuma: Dato che The Wind Waker era un gioco in cui Link viveva delle avventure in un mondo fiabesco, abbiamo utilizzato l'espressione 'Toon' per descrivere lo stile del gioco. Similmente a questa idea, in The Minish Cap Link si muove attraverso il mondo del piccolo popolo, come in una fiaba universale. Per questo abbiamo utilizzato una grafica che fosse simile per lo stile a The Wind Waker, ed abbiamo anche implementato controlli che ricordassero il titolo per GameCube. Il feeling di questo gioco è nuovo, sebbene incorpori anche tutti i lati positivi di A Link to the Past.

NoE: Parlaci di qualche fantasioso strumento o caratteristica di cui Link si servirà stavolta.

Aonuma: Vi sono molti nuovi oggetti, come ad esempio il Gust Jar [vaso aspirapolvere, NdT] che può aspirare e risputare fuori qualsiasi cosa, la Cane of Pacci [Bastone Sottosopra in italiano, NdT] che può capovolgere gli oggetti, ed i Mole Mitt [Guantoni Talpa, NdT] che scavano nel terreno. Tutti questi oggetti vi aiuteranno a trovare ciò che si nasconde nel gioco. Vogliamo che i giocatori si divertano non solo a scoprire il piccolo mondo nascosto dietro al mondo normale, che è poi la caratteristica principale del gioco, ma anche a scoprire qualcosa di nascosto utilizzando gli oggetti.

NoE: Vi sono altre sorprese a cui puoi alludere, come ad esempio personaggi conosciuti che possiamo aspettarci di incontrare?

Aonuma: Una 'città' che non sembra nulla di speciale all'inizio della storia si rivela essere, verso la metà del gioco, un luogo molto importante. Un evento ha luogo nella città, dove possono essere ottenute delle informazioni molto importanti per il gioco, se si trovano i luoghi in cui vive il piccolo popolo. Vi sono anche molti personaggi con cui avrete familiarità provenienti da titoli precedenti, come i Goron ed i Deku Scrub da Ocarina of Time, e Tingle da Majora's Mask e The Wind Waker.

NoE: Ci puoi dire come Zelda si inserisca nel gameplay? Vi sono state voci secondo cui la si poteva controllare nel gioco!

Aonuma: In questo titolo, la Principessa Zelda viene trasformata in pietra, e la missione è quella di aiutarla. Realizzeremo l'idea di giocare come la Principessa Zelda in un altro titolo.

NoE: Perché i fan di Zelda dovrebbero essere eccitati per The Minish Cap? Cosa lo fa distinguere dagli altri action adventure?

Aonuma: La caratteristica più importante è il rimpicciolimento. Crea la sorpresa di scoprire che ogni luogo può diventare improvvisamente un nuovo mondo in cui avventurarsi. Un'altra nuova caratteristica è la fusione dei frammenti di Kinstone. I giocatori raccolgono le Kinstone, che somigliano a pezzi di un puzzle, ed unendoli con frammenti in possesso di altri personaggi del gioco, accade qualcosa di nuovo. Tutti questi elementi rendono questo titolo un adventure unico e molto interattivo.

NoE: Grazie per averci dedicato il tuo tempo, Aonuma-san!