Il forum di The Lost Woods!La chat ufficiale del sito!Per essere sempre aggiornato sulle novità del mondo di Zelda!La galleria dei fan work!Il canale YouTube di TLW.Net, con tutti i filmati del sito e molto di più!    
 

Iscriviti alla newsletter
Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:

Nome:
E-Mail:

Iscriviti Rimuoviti

powered by bravenet.com

 

 

Nintendo Club

Zelda's Temple

Nintendo
Underconstruction

NintenDifference

Interactive Games

Pokemon Game

AreaNintendo

Tales of Symphonia Forum

Tales of.it

Playerinside.it

Xenogears Italia

Italian Site of Umineko no Naku koro ni

Hina World

Phoenix Wright: Ace Attorney Italian Forum

Kurain Village

GTO The Great Site

Shiritori Figures

 

Storia della Creazione

La Guerra del Sigillo

Le favole di Termina

La Leggenda dell'Eroe del Tempo

Personaggi

Mappe

Soluzioni

Bestiari

Preview

Recensioni

Terze Parti

Altri giochi

Cammei di Zelda

Confronto delle Mappe: OoT-ALttP

Cronologia dei Capitoli

Curiosità

Interviste

Speciale adattamento TWW

Zelda Quote

La Triforce: Miti e Simboli

Zelda mai visti

The Legend of Fake

Il diario degli sviluppatori di Twilight Princess

Elenco file MIDI

Official Artwork

Screenshot

Box Art

Scansioni da riviste

Cartoon

Action Figure

Fumetti

Colonne Sonore

Zelda Box

Zelda no Video

Speciale guide strategiche giapponesi

Zelda Museum

Invia i tuoi fan work

Fan Art

Fan Comic

Raccolta di Oekaki

Fan Fiction

Poesie

Cosplay

Humour

Fan Craftwork

Articoli

Come realizzare un cosplay di Zelda

The Silvestris Collection

PikminLink Zelda Cosplay

The Legend of Zelda: The Hero of Time

Contest

Vincitori dei contest

Filmati

Font

Fumetti

GIF Animate

Giochi

Musiche

Scan dei manuali

Soluzioni scaricabili

Tab musicali

Wallpaper

The Lost Woods.Net Official Forum

The Lost Woods Chat

Mayoi no Mori Oekaki BBS

Link(s)

Profilo della webmaster

Crediti

 

| CARTOON DI ZELDA |

Quanto avrei voluto vederla a suo tempo, ragazzi! Se sapeste quanto ho rosicato quando ho saputo che anche in Italia era stata trasmessa una simile cosa, ed io non avevo una sufficiente conoscenza di Zelda per sapere della messa in onda della sua serie! Sembra comunque si trattasse di una serie TV piuttosto breve, sui 13 episodi circa.

Ora però voglio raccontarvi di come sono venuta a sapere della serie animata. Nella seconda metà del 1996 (lo so, è un po' tardi, però avevo comprato il Super Nintendo da poco) comprai il primo gioco di Zelda a cui io abbia mai giocato, dopo averne sentito parlare per un sacco di tempo: si trattava di A Link to the Past, gioco che finisco tuttora. Insomma, fatto sta che pochi giorni dopo dovevo cominciare il Liceo Classico, andando in IV Ginnasio. Nella mia nuova classe mi feci subito un paio di amiche, e mentre discutevo con una di loro, le mostrai quel gioco che mi sentivo così fiera di avere comprato, e lei con la massima nonchalance: "Ah sì mi ricordo, di questo c'era un cartone che facevano quando ero piccola... ma non me lo ricordo quasi per niente!". E neanche a dire che si poteva essere sbagliata, forse perché lo aveva scambiato con qualcos'altro che gli somigliava, dato che poco dopo anche un'altra mia compagna di classe, vedendomi in mano il manuale di Zelda (che mi portavo anche a scuola, sissignori!), mi disse qualcosa del genere! Comunque poi ho avuto la conferma dell'esistenza del cartone animato di Zelda leggendo Odyssey of Hyrule; a quanto pare tuttavia, non è stato ritrasmesso neanche in America, ragion per cui trovo quasi impossibile che un miracolo del genere avvenga in Italia, a meno che all'improvviso i responsabili dei palinsesti televisivi non cadano in un qualche raptus di follia decidendo di tirare fuori dal dimenticatoio molte serie, spesso bellissime (anche se il cartoon di Zelda non rientra in tale fascia qualitativa), cui si sono degnati di far fare una fugace apparizione sulle reti, Mediaset e non.

Impossibile non concludere che il Link del cartoon fosse non poco, come dire... bruttino. Tale era infatti il design dell'Eroe nel cartone animato, di produzione patentemente americana. Anche Zelda è completamente differente (sembra una Barbie), e Link ha, come dire, un modo di fare alquanto... ironico ("Well excuuuuse me, Princess!": se trovate su YouTube il video che raccoglie tutte le volte in cui Link lo ripete nella serie, vi scongiuro, per la vostra salute mentale, di NON guardarlo). Ciononostante avrei comunque voluto vedere questa serie quando venne trasmessa in Italia, ma grazie al Supremo Potere dell'ADSL (non mio, purtroppo...) mi è stato possibile vedere il cartone, anche se solo in versione americana... bon, almeno mi son risparmiata l'obbrobriosa sigla italiana di Cristina D'Avena.

Dopo tanto desiderare, infatti, sono riuscita a vedere alcuni episodi della serie animata, anche se non tutti e soprattutto, non nella loro interezza, perché sinceramente non ho resistito... stavo sprofondando dalla vergogna, sì, mi vergognavo io in vece degli autori di tale scempio! Il cartone animato di Zelda (andato in onda, in America, in un contenitore chiamato, se non erro, "Super Mario Show", che conteneva il cartone di Super Mario, quello di Zelda ed infine un altro obbrobrio che supera i precedenti due, ossia "Captain N The Game Master" o giù di lì) si configura più che altro come una sorta di presa in giro dell'atmosfera che permea la mitica saga. Link è un idiota che ci prova sempre con la Principessa Zelda, la quale viaggia con lui (eresia! E si porta anche dietro un'enorme Triforce of Wisdom che PARLA!!!) assieme ad una fatina, Sprite, che ricorda in maniera inquietante la Trilly di Peter Pan. Ganon invece è rimasto un suino, ma ha perso la sua classica aura di "fascino" (se si può considerare affascinante un tizio col grugno da porco) e mistero per diventare il tipico cattivo deficiente di molte serie avventuroso/comiche. Le storie delle puntate sono inventate di sana pianta dagli sceneggiatori di questo cartone, e vi compaiono molti personaggi che non esistono nel gioco, soprattutto contando che questa serie si rifà soprattutto agli episodi su NES ed in particolare al primo The Legend of Zelda, anche se Link è grande (presumibilmente) come nel secondo titolo, perché pare che la storia principale sia una sorta di seguito di LoZ e AoL. Insomma, da guardare solo se siete autolesionisti, benché la qualità delle animazioni non sia niente affatto disprezzabile; come dicevo più su, poi, la colonna sonora (compresi anche i rumori) è fedele al gioco e contiene anche il leggendario tema di Hyrule in più riprese. Se volete qualche altra informazione e degli screenshot presi direttamente dal cartone, visitate il Forum (CAMBIA LINK) per saperne di più.

Er... questo invece era Link nel famigerato "Un Videogioco per Kevin: Capitan N" (Captain N The Game Master), un cartone che comprendeva nel suo cast tutte le più grandi star dell'epoca nintendara a 8-bit (NES). Troviamo ad esempio Mother Brain da Metroid (non dimentichiamoci che era un cartoon americano), Link e Zelda, Kid Icarus ed un suo nemico, Eggplant Man, ma anche personaggi da Castlevania come Simon Belmont, Dracula ed il di lui figlio, Alucard (che però se non mi sbaglio ha fatto la sua prima vera apparizione in Castlevania parecchio tempo dopo, su Game Boy; comunque potrei confondermi un po' con le date), ed infine, per completare la carrellata dei personaggi non Nintendo, Mega Man. Il protagonista era un ragazzino in carne ed ossa (infatti le prime scene del cartoon in questione erano dal vivo) che veniva catapultato nel mondo dei videogiochi. Non descrivo la trama nei particolari perché ancora non l'ho visto, comunque ho ricevuto opinioni contrastanti da chi assistette alla messa in onda del cartone all'epoca. Ad alcuni è piaciuto (potrebbe essere perché l'hanno visto da bambini e ne sono affezionati, ma potrebbe anche non essere così), altri, più severi, lo relegano nel mare magnum del "monnezzume" televisivo. Personalmente, vedendo le immagini, io mi schiero con questi ultimi, anche pensando a quanto non mi è piaciuto il cartone di Zelda. L'unico appunto vero e proprio che mi sento di fare è sul character design che al 98% è assolutamente orrido! Praticamente tutti i personaggi che vi compaiono sono ridisegnati in modo che più trash non si può. Come molti appassionati Nintendo sapranno (dopo aver letto NRU), per esempio, Mother Brain non c'entra nulla con la VERA Mother Brain del primo Metroid, ed in più è bruttissima... ma vogliamo parlare del vero scempio? Ok, turatevi il naso e cominciamo: i chara di Castlevania, per esempio, che in origine erano dei figoni ed in Captain N han più l'aspetto di orridi freak da baraccone. Il povero Alucard nun se pò vede' (tanto per dirla alla romanaccia), e Dracula è stato munito di due bellissimi nonché appropriatissimi guantoni da boxe (1000 euro a chi mi spiega il perché!), anche se il colpo di grazia definitivo lo dà sicuramente Simon Belmont! Immaginate la scena: appena caricata l'immagine, Fuoco si drizza sulla sedia gemendo un "NO!" mentre io mi piego in due dalle risate a pochi centimetri da lì. Non ho smesso per diversi minuti. Per concludere con la squallida carrellata passiamo a Mega Man: cioè, quel coso tappo e verde sarebbe il ragazzo robotico della Capcom?? No ragazzi, non ci siamo proprio. Nel desolante panorama, a questo punto, si salva solo Link che, come potete vedere dall'immagine, non è affatto male, anche se come al solito non c'entra nulla con il vero Link (quello sarebbe il cappello a punta di Link? Ma se nemmeno si vede!). Insomma è a dir poco paradossale: nel cartone a lui dedicato, Link è quasi un mostro per quanto è brutto, mentre in Captain N, in cui comparirà sì e no in una manciata di episodi, è un bel tomo QUASI da far invidia a Link di OOT (anche se non ce la fa nessuno contro Link di OOT!).

- Riassunto degli episodi -

Per rendere più completa questa panoramica sul cartoon di Zelda, ho pensato di mettere qui i riassunti di tutti e tredici gli episodi mandati in onda. Poiché non ho visto la serie per intero, ho tradotto dei riassunti di coloro che ne hanno avuto l'occasione: leggendo questo elenco, comunque, tutti dovrebbero avere chiara la natura comica della serie, come già riportato sopra.

Episodio 1:
The Ringer

Durante una gara di magia (della quale è giudice Zelda), Ganon si iscrive fingendo di essere uno stregone alle prime armi e trasforma una lucertola in un enorme drago, che Link ovviamente affronta subito. Mentre quest'ultimo è distratto dal suo nemico, Ganon ruba la Triforce della Saggezza e fugge verso la più vicina entrata all'Underworld. Quando Link ha sconfitto il drago, si è già allontanato molto, e per poterlo raggiungere e bloccare Zelda chiede ad uno dei maghi partecipanti alla gara di lanciare un incantesimo di crescita su una noce da lei precedentemente piantata nel terreno. Link e Zelda utiizzano poi la pianta cresciuta per catapultarsi fino alla foresta in cui proprio in quel momento sta arrivando Ganon (toh! Che coincidenza...). Questi evoca un'armata di Stalfos per ostacolare i due, dunque Link lega lui e Zelda con la sua cintura (O_o) in modo che stiano schiena contro schiena, ed in questo modo combattono contro gli Stalfos, sconfiggendoli. Proprio mentre Ganon sta per entrare nell'Underworld, Link gli lancia una Bomba, facendogli cadere la Triforce. Per stavolta Ganon è stato battuto, ma Link e Zelda devono ora liberarsi dalla cintura. Link promette a Zelda che la lascerà "libera" se lei acconsentirà a dargli un bacio (comincia il tormentone...); Zelda acconsente di malavoglia ma a guastare i piani di Link arriva Sprite, la fatina, che scioglie la cintura.

 

Episodio 2:
Sing for the Unicorn

Mentre Link e il Re di Hyrule, qui chiamato Harkannian (nome proprio zeldoso, eh? >_< ), stanno parlando delle difese del North Castle, arriva Ganon che, in groppa ad un unicorno alato, rapisce il Re. Dunque Link e Zelda si mettono sulle sue tracce, avventurandosi nell'Underworld. I due si imbattono in un ninja mascherato, che ben presto si rivela essere una ragazza, proveniente da un altro paese, di nome Sing. La ragazza spiega a Link e Zelda che l'unicorno era suo e che le è stato rubato da Ganon, poi accetta di aiutarli per salvare il Re e riprendersi il suo unicorno.

 

Episodio 3:
Kiss 'N Tell

Zelda sta facendo una cavalcata, quando incontra una ragazza tenuta prigioniera da Gleeok, il drago a tre teste. Zelda cerca di aiutarla, ma la fanciulla le dice che preferirebbe essere salvata da un eroe di bell'aspetto. Proprio in quel momento arriva Link, che la salva e riceve, in segno di gratitudine, un bacio. Peccato che si tratti di una trappola, visto che la ragazza si trasforma in Gibdo e lui diventa una rana. Zelda lo porta ad uno stagno per fargli vedere il suo riflesso nell'acqua, poi tenta di consolarlo dicendo che lei sarà comunque sua amica; in quel momento, però, arriva Ganon, che la rapisce. Link si rivolge a Sprite, che gli dice di trovare una certa "Strega delle Mura": questa dice a Link che per rompere l'incantesimo dovrà essere baciato da una principessa. Il nostro eroe si avventura ancora una volta nell'Underworld, trova Zelda e le chiede di baciarlo; proprio mentre lei sta per farlo, però, interviene Ganon, che li separa. Sprite sostituisce Zelda, bacia Link che torna al suo stato normale e combatte Ganon, e i tre fuggono.

 

Episodio 4:
Doppelganger

Ganon pone uno specchio magico nella camera di Zelda (non si sa come ci riesca), che non appena si specchia in esso genera un suo clone malvagio, mentre alcuni Moblin sopraggiungono per portarla via. Link sta arrivando in quel momento e dunque avvista i Moblin, lo specchio viene distrutto e così la copia di Zelda non può più passare la Triforce della Saggezza al suo padrone, Ganon, tramite quel mezzo; quindi, dice a Link che dovranno portare la Triforce con loro per combattere contro Ganon, e lo bacia di buon grado (già qui la cosa avrebbe dovuto puzzargli...). Link ovviamente, essendo un idiota, non si accorge dello scambio di persona e crede sia Zelda: mentre stanno attraversando un ponte, però, nota che l'immagine di Zelda non si riflette nell'acqua sottostante, facendogli dunque capire che quella non è la vera principessa. Nel frattempo, Ganon lascia sola Zelda, legata nei sotterranei, per andare a controllare l'operato della copia malvagia della principessa. Zelda si libera e mentre sta scappando incorre in Link e nella sua copia: le due lottano, andando a finire nel fango e impedendo, nella confusione, che Link riesca a riconoscerle. Il nostro ha una trovata geniale: chiedere ad entrambe di baciarlo, e stabilire con questo stratagemma chi delle due è la vera Zelda. La copia, ovviamente, lo bacia senza protestare come aveva già fatto in precedenza, mentre la vera principessa si rifiuta con forza: Link colpisce la copia con la sua spada, e il duo scappa con la Triforce fino a North Castle prima del ritorno di Ganon.

 

Episodio 5:
The Fairies in the Spring

L'estate in Hyrule è estremamente calda, dunque Re Harkannian ha la brillante idea di costruire un parco acquatico (tipo Aquapiper insomma... XD ) perché tutti possano trovarvi refrigerio. Un inconveniente, però, blocca i lavori, visto che dei mostri acquatici attaccano tutti i costruttori. Link, come sempre, riesce a sconfiggerne la gran parte, ma uno di loro, non visto, riesce a scappare sott'acqua portandosi dietro il Re. Link e Zelda lo seguono, combattendo alcuni mostri sulla via, e infine riemergono in quella che sembra essere una sorta di sorgente. Quest'ultima, in realtà, è di proprietà delle Fate, piuttosto seccate per il "furto" d'acqua ai loro danni per creare il parco acquatico. Fortunatamente, si giunge ad un accordo: le Fate accettano di condividere le loro acque ed il Re, in cambio, le invita a fare uso del parco acquatico ogni volta che ne avranno voglia, dunque tutti sono felici e contenti.

 

Episodio 6:
The Missing Link

Dopo aver realizzato una nuova bacchetta magica, Ganon progetta di utilizzarla contro Zelda, per rinchiuderla in un vaso stregato. Senza perdere altro tempo, si reca a North Castle per provare la sua nuova creazione, ma Zelda riesce a schivare l'attacco della bacchetta magica; purtroppo, quest'ultimo non va completamente a vuoto, andando a colpire invece Link, che si trasforma in un fantasma mentre il suo corpo viene imprigionato nel vaso stregato. Ganon ne approfitta e ricatta Zelda, ingiungendole di portargli la Triforce della Saggezza se vuole rivedere Link. Il fantasma di quest'ultimo, intanto, può essere visto soltanto dalla principessa. I due decidono di andare fino all'Underworld per provare a riavere indietro il corpo di Link. Zelda si occupa dei mostri dell'armata di Ganon, mentre Link si introduce nel vaso stregato, recupera il suo corpo e poi distrugge lo strumento malefico che lo teneva intrappolato utilizzando una Bomba, che ricaccia Ganon ed i suoi mostri nelle profondità del mondo sotterraneo.

 

Episodio 7:
Underworld Connections

Ganon invia un gruppo di Vire (demoni alati) a North Castle per rubare la Triforce della Saggezza. Link è impegnato a fare il provola con Zelda quindi non riesce ad arrivare in tempo in cima alla Torre della Triforce per impedire che i demoni lancino una Bomba per rompere la Triforce in tre parti. Fortunatamente il nostro eroe riesce ad impossessarsi di uno dei frammenti, ma gli altri due finiscono in mano ai Vire; poiché la Triforce è connessa magicamente ed i legami non si spezzano anche se una delle sue parti va in pezzi, Zelda suggerisce a Link di sparare un raggio dalla sua spada indirizzato al frammento di Triforce della Saggezza a loro rimasto, in modo che il colpo si trasmetta agli altri due frammenti ed uccida i Vire (non l'ho capita bene...). L'idea, messa in pratica, riesce, ma adesso i frammenti sono caduti in due differenti luoghi dell'Underworld. Dato che uno dei lati del frammento rimasto è caldo, mentre l'altro sembra umido, Zelda deduce poi che i rimanenti due frammenti siano caduti in due aree con queste caratteristiche (mah). I due riescono a ritrovare un frammento alle Cascate Nere, poi si recano al vulcano, dove è caduto l'altro frammento ed in cui Ganon sta aspettandoli. Trovato il frammento, Link lo raccoglie con la propria spada visto il suo calore insostenibile, e Ganon in quel momento gli ordina di lanciarglielo. Link obbedisce, Ganon afferra il frammento ma rimane ustionato, rilanciandolo indietro; Zelda lo afferra e riunisce nuovamente la Triforce della Saggezza, fuggendo poi insieme a Link verso l'Overworld.

 

Episodio 8:
The Moblins are Revolting

Alcuni Moblin attaccano Link, che come sempre li sbaraglia. Tornati nell'Underworld, ricevono una sonora lavata di capo da Ganon, dopo la quale decidono di non dover più obbedire agli ordini del loro padrone, ribellandosi. Utilizzano contro Ganon una sua nuova invenzione, un bastone magico che crea una bolla indistruttibile attorno a qualsiasi cosa o persona venga colpita dal suo raggio, e lo rinchiudono: la bolla può essere rotta soltanto da chi possiede la Triforce del Potere. Ganon, imprigionato, viene poi gettato in un abisso senza fine, e i Moblin decidono di assediare North Castle. Peccato che siano completamente imbecilli; Link e Zelda si chiedono perché non vi sia Ganon a guidarli, e pensano di approfittarne per andare nell'Underworld e tentare di rubare la Triforce del Potere. Quando si trovano lì, però, Ganon riesce a risalire l'abisso in cui era stato gettato, ma rinchiuso com'è nella bolla magica non può attaccare né Zelda né Link, il quale pensa che l'intera situazione sia alquanto divertente e lancia la bolla-Ganon ( XD ) a Zelda. Costei, però, che in quel momento aveva con sé la Triforce del Potere, causa la rottura della bolla e quindi la liberazione di Ganon, al che il duo fugge dall'Underworld a mani vuote - cioè senza la Triforce del Potere. L'episodio si conclude con Ganon che, furioso, ordina ai mostri del suo esercito di ripulire tutti i pavimenti dell'Underworld con la lingua ( Oo ).

 

Episodio 9:
The White Knight

Mentre Link e Zelda sono fuori, a passeggiare, scoprono che un villaggio è sotto attacco da parte dei sottoposti di Ganon, dunque si precipitano a liberarlo. Durante la battaglia, si presenta a loro il bel principe Facade (ricorda niente 'sto nome? :o ) che li aiuta. Zelda si incapriccia del principe e si fa accompagnare da lui a North Castle, ignorando Link, che ovviamente è geloso. Per cercare di riconquistare Zelda, si veste anche lui in modo elegante, come il principe, ma la principessa ride di lui. Mentre Facade incanta Zelda con i racconti delle sue gesta (probabilmente inventate di sana pianta), arriva Ganon che come suo solito rapisce la principessa; il principe, ovviamente, si rivela tutto chiacchiere e distintivo, rifiutandosi di aiutare Zelda, che è stata portata in una palude, per non sporcarsi gli abiti. Si fa avanti allora Link, che la salva guadagnandosi l'ammirazione della principessa, la quale si dice tutto sommato contenta che lui sia sempre lì vicino a lei.

 

Episodio 10:
Cold Spells

È arrivato il momento di fare le pulizie di primavera a North Castle, e ovviamente Zelda vuole che sia Link ad occuparsi della maggior parte del lavoro. Comprensibilmente, il nostro non ne ha poi questa gran voglia, così finge di essere malato. Sprite gli dice di restare a letto, e ovviamente Zelda non ne è molto felice. Nel frattempo, una delle spie di Ganon lo informa che al castello sono in atto le pulizie di primavera, facendogli decidere di provare a rubare la Triforce della Saggezza ancora una volta. Lanciando un incantesimo su Sprite, fa in modo che ogniqualvolta la fata cerchi di usare la sua magia per ripulire la stanza di Zelda, ne causi invece il soqquadro, animando spazzoloni e secchi d'acqua. Sprite chiede aiuto a Link e Zelda, che appena accorsi nella stanza vengono immediatamente attaccati dagli attrezzi. Mentre sono impegnati a combatterli, Ganon approfitta della confusione per rubare la Triforce della Saggezza, e quando Link e Zelda sono riusciti a sconfiggere i loro "nemici" è ormai fuggito nell'Underworld. I due lo seguono, ma quasi arrivati alla meta cadono in una cella: Ganon, piuttosto contento dela fine fatta dai suoi nemici, chiama Gohma perché banchetti con le loro spoglie, ma la festa è guastata da Sprite che arriva a salvare Link e Zelda. Inizia un combattimento fra i tre: una delle palle di fuoco di Ganon manca il bersaglio e causa un crollo nell'Underworld, che comincia a collassare. Link e Zelda fuggono portando con loro la Triforce della Saggezza: non c'è abbastanza tempo per recuperare anche il Potere, che resta ancora nelle mani di Ganon.

 

Episodio 11:
Stinging a Stinger

Link sta cavalcando nelle foreste quando si imbatte in un uomo minacciato da alcuni furfanti. Riesce a cacciarli e l'uomo si rivela essere un venditore errante che offre a Link, come regalo, una spada. Link però è soddisfatto con la sua, e dice di non aver bisogno di una nuova arma. Il venditore allora gli propone di scambiare le due spade, sostenendo che quella che gli offre lo renderà irresistibile alle donne. Proprio in quel momento si ode la richiesta di aiuto di Zelda, dunque Link non ci pensa su due volte, afferra la spada che gli offre il venditore, scambiandola con la sua, e corre in aiuto di Zelda. La spada cede al primo colpo, spezzandosi in due: prevedibilmente, era solo un imbroglio del venditore. La frode fa sì che Ganon arrivi e li rapisca entrambi. Sleezenose, questo il nome del venditore, si reca nell'Underworld per tentare di vendere la spada di Link a Ganon, che si infuria e, dopo aver preso la spada, dà in pasto a Gohma il venditore, Link e Zelda. I tre, però, riescono a scappare; a North Castle, Zelda si consulta con la Triforce della Saggezza per trovare il modo di riavere indietro la spada di Link. La Triforce suggerisce di usare "mezzi naturali" così Sleezenose, Sprite, Link e Zelda si procurano alcuni alveari (devo proprio vederlo come fanno). Il venditore poi, incontrato Ganon, gli offre un baule che lui sostiene contenere la Triforce della Saggezza; Ganon lo apre e viene assalito da una miriade di api inferocite, delle quali in realtà era pieno il baule. Così Link riesce a recuperare la sua spada.

 

Episodio 12:
A Hitch in the Works

I Moblin attaccano North Castle (come se fosse una novità) e rapiscono Zelda, che verrà poi stregata da Ganon. Il maialone pensa di costringere così la principessa a sposarsi con lui (in ogni stramaledetta serie americana ci dev'essere il momento in cui il megacattivone mostruoso ipnotizza la protagonista femminile per sposarsi con lei, non si scappa...), sebbene io personalmente non abbia capito lo scopo di questa messinscena. Link, ovviamente, si ritroverà a dover impedire che i piani di Ganon vadano a compimento.

 

Episodio 13:
That Sinking Feeling

Link porta Zelda a fare un picnic in una bella radura con una statua. Zelda si sente romantica e sta per baciare Link, ma in quel momento la collina si solleva, rivelando un'entrata nascosta, assieme a un bel po' di Tektite di cui Link si sbarazza. I due deducono che Ganon deve avere in mente qualcosa quando la statua che adornava la radura sprofonda nel suolo, ed infatti così è: Ganny ha trovato una sorta di magnete gigante che ora sta utilizzando per attirare sottoterra North Castle, in cui restano imprigionati il Re Harkannian e Sprite. Fortunatamente Link e Zelda assistono all'inabissarsi del castello, che va a finire nell'Underworld. I due si recano lì, mentre Ganon sta rivoltando l'edificio come un calzino perché non riesce a trovare la Triforce della Saggezza. Non appena Link e Zelda arrivano, Ganon usa la sua magia per portare la principessa verso di lui e rubare la Triforce della Saggezza, imprigionando invece Link in una quantità di catene. Link, però, si ricorda del Power Bracelet ottenuto poco tempo prima in seguito alla sconfitta di un Armos Knight, e lo utilizza per liberarsi delle catene e fare di Ganon una punching ball, mandandolo così lontano da farlo sbattere contro il magnete gigante, che si sovraccarica ( :/ ) e rimanda North Castle in superficie.

 
- Galleria dei personaggi -

Sempre dal cartoon di The Legend of Zelda, ecco per la gioia dei vostri occhi tutti i disegni preparatori e le lineart per i personaggi principali, materiale che è stato pubblicato nella prima raccolta integrale in DVD della serie. I nomi sono scritti direttamente sopra le schede, ovviamente, per cui preferisco non fare ulteriori commenti. Più che altro, vi prego, non fatemeli fare...

 

The Legend of Zelda © Nintendo
There is no intent of violation of such copyright.